Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in:
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Servizio di polizia provinciale

Numero verde Sala Operativa 800 35 00 35
segreteria.polizia@provincia.bergamo.it

Il Corpo di polizia provinciale è stato istituito nel 1997 per aggregare in un'unica struttura operativa i vari servizi di vigilanza.

Due polizie provinciali al lavoroConcorre alla tutela della sicurezza pubblica:

  1. in via principale attraverso un completo eottimale svolgimento delle funzioni di vigilanza stradale, ecologico-ambientale e ittico-venatoria, qualificata da strategie operative che consentano la tutela e il controllo del territorio e un contatto continuo con la popolazione;
  2. in via collaborativa e ausiliaria attraverso lo svolgimento di specifiche operazioni dirette dall'autorità di pubblica sicurezza, previo l'assenso e la messa a disposizione del Presidente della Provincia.
Il Corpo di polizia provinciale di Bergamo è attualmente costituito da 36 unità, supportate da tre impiegati con profilo professionale amministrativo.

Tali figure amministrative, a cui non sono assegnati compiti operativi o strettamente di polizia, consentono di destinare in modo continuativo due soli agenti alla struttura interna di comando, essendo tutta la forza (a esclusione dei responsabili dei nuclei operativi) impiegata permanentemente in compiti di vigilanza sul territorio. Integrano l'organico del Corpo circa cinquanta operatori volontari per le materie ecologiche e ittico-venatorie.

Pur nell'articolazione in nuclei specializzati per settori di competenza, coordinati da un ufficio comando addetto ai servizi logistico amministrativi, al controllo interno e al servizio di sala operativa, l'organizzazione, fortemente strutturata per competenze e responsabilità, è fondata su criteri di flessibilità, idonei a soddisfare i vari bisogni del servizio e le esigenze di una realtà operativa che è sempre in continuo mutamento.


Storia del Corpo

Il Corpo di polizia provinciale di Bergamo è stato istituito con deliberazione del Consiglio provinciale 67/1997. La costituzione del Corpo di polizia provinciale è avvenuta il 1° giugno 1998.

Oltre che ottimizzare le risorse dei servizi di vigilanza già esistenti attraverso il coordinamento funzionale, l'uniformità operativa, l'incisività di un'unica e specifica organizzazione in grado di rispondere più efficacemente alle esigenze del servizio, essa ha consentito anche il pieno svolgimento di quelle funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza che l'ordinamento giuridico assegna all'ente locale.

A tal fine nel giugno 1998 il Prefetto di Bergamo, a fronte di una prima ma già ben definita impostazione organizzativa del Corpo, ha conferito a tutti gli agenti della Polizia provinciale la qualifica di agente di pubblica sicurezza.

L'assetto giuridico e organizzativo assunto dal Corpo di polizia provinciale di Bergamo articola la sua struttura operativa in tre nuclei operativi:
  1. di vigilanza stradale
  2. di vigilanza ecologico-ambientale
  3. di vigilanza ittico-venatoria.

I Nuceli sono coordinati da un Ufficio comando, addetto ai servizi logistico-amministrativi e al controllo interno, coadiuvato dalla Sala operativa, attiva dalle 7.40 alle 18.30, che gestisce le comunicazioni interne/esterne.

Tale assetto ne evidenzia le caratteristiche di struttura tecnica di polizia locale con forte connotazione di servizio di vigilanza e controllo territoriale, idoneo a garantire un'incisiva prevenzione/repressione degli illeciti nelle materie di competenza.

Proprio per la sua connotazione di servizio di polizia territoriale, in grado di assicurare una diffusa e costante presenza nel territorio dei suoi agenti.

Dall'1 aprile 2016, il servizio svolge le funzioni di polizia locale attribuite dalla legislazione nazionale e regionale, con particolare riferimento alle funzioni di tutela dell'ambiente in campo ittico-venatorio in base alle forme di collaborazione e convenzionamento individuate da Regione Lombardia in attuazione della LR 19/2015, in attuazione della legge di riforma delle Provincia "Delrio".