Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Viabilità / Infrastrutture viabilità
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Attività di ispezione e monitoraggio ponti

L'ispezione visiva, da effettuarsi in modo rigoroso ed a intervalli regolari su tutti gli elementi di ciascuna opera, è il primo passo per garantire sicurezza e durata dei ponti. Essa consente l'individuazione delle cause di degrado e dei relativi effetti, nonché la definizione delle operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria.

L'Ispezione Visiva viene condotta seguendo le specifiche e le schede del Manuale per la Valutazione dello stato dei Ponti - Edizione CIAS 2006 ed elaborata utilizzando il programma di gestione ponti "Bridge” della 4 Emme Service S.p.A. di Bolzano.

Il Metodo della Valutazione Numerica (MVN) consente di giungere alla classificazione numerica delle opere, per gravità di degrado, sulla base di dati oggettivi.
La prima ispezione, condotta seguendo il metodo numerico, è detta Ispezione Primaria e costituisce il riferimento per la valutazione e il confronto nel tempo dello stato complessivo dell'opera.

La valutazione numerica (MVN) e l'analisi critica dei risultati consentono di programmare, nei casi meno gravi, "piccoli” interventi mirati all'eliminazione delle cause. Nei casi più complessi, o che implichino un rischio strutturale, sarà opportuno eseguire indagini sperimentali e verifiche teoriche volte ad individuare origini e conseguenze dei fenomeni osservati.

L'ispezione condotta visivamente deve consentire di riconoscere tutti i tipi di degrado riscontrabili sulle strutture, riportandoli con precisione in apposite schede predisposte per elemento strutturale e tipo di materiale.

Le Schede di Valutazione forniscono un numero finale correlato con lo stato complessivo del degrado. Più alto è il numero e più grave è la condizione generale.
Il metodo della valutazione numerica è impostato sulla compilazione in campo di una serie di Schede di Valutazione divise per elemento strutturale e materiale costituente.
Sono predisposte schede per spalle, pile, giunti, piedritti, archi, travi e traversi, solette, elementi accessori, a loro volta suddivise secondo il materiale: calcestruzzo, muratura, acciaio, legno, per un totale di 18.

(Fonte: Manuale per la valutazione dello stato dei ponti)