Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Agricoltura (trasferita)
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

AGRICOLTURA (TRASFERITA)

Faq Nucleo ecologico ambientale

Elenco domande frequenti

  1. Di cosa si occupa il Nucleo ecologico ambientale?
  2. Cosa si intende per "abbandono di rifiuti”?
  3. Cosa fare se si notano rifiuti abbandonati?
  4. E' importante intervenire subito?
  5. Cosa fare se si notano persone scaricare rifiuti?
  6. E' possibile accumulare temporaneamente rifiuti su aree private?
  7. Cosa devono fare i privati cittadini dei loro rifiuti?
  8. Cosa fare se si nota un fenomeno di inquinamento di un corso d'acqua?
  9. In caso di urgenza, quale Polizia allertare?

1 Di cosa si occupa il Nucleo ecologico ambientale?

Principalmente della prevenzione e repressione di illeciti di carattere ambientale, amministrativi e penali, come abbandoni di rifiuti, discariche abusive, scarichi illeciti, emissioni non autorizzate ecc.
Collabora con gli altri Nuclei specialistici del Corpo di polizia provinciale e con le altre forze di polizia, sulle materie di competenza; coordina le Guardie ecologiche volontarie della Provincia di Bergamo dislocate sul territorio.
Nello svolgimento degli accertamenti, si avvale dell'ausilio di enti specializzati nella tutela ambientale, come ARPA, il Settore ambiente e il Settore tutela risorse naturali della Provincia di Bergamo, per i quali effettua anche accertamenti sulla corretta gestione dei rifiuti da parte di aziende autorizzate. (Torna all'inizio)

2 Cosa si intende per "abbandono di rifiuti”?

Con il termine generico di "abbandono di rifiuti” si intendono tutti quei piccoli fenomeni di degrado ambientale causato dalla presenza di rifiuti: in generale, si parla di "abbandono di rifiuti” solo in riferimento a limitate quantità di rifiuti; per esempio è un abbandono di rifiuti un mobile sfasciato gettato in un campo, alcuni sacchetti di spazzatura gettati in un fosso ecc.
Quando le quantità di rifiuti sono maggiori, si configura un "deposito incontrollato” o anche una "discarica abusiva”. (Torna all'inizio)

3 Cosa fare se si notano rifiuti abbandonati?

Se si rilevano rifiuti abbandonati in aree aperte al pubblico (un campo, un fosso ecc.) ed è impossibile risalire ai responsabili, è opportuno segnalare il prima possibile lo stato dei luoghi direttamente al Comune, cui competono gli interventi di ripristino dei luoghi in caso non sia identificato il trasgressore. (Torna all'inizio)

4 E' importante intervenire subito?

Si.
La presenza di rifiuti abbandonati, oltre a costituire un deturpamento dell'ambiente, funge anche da richiamo per altri malintenzionati, innestando così un circolo vizioso che porta ad aree degradate, con grandi quantità di rifiuti abbandonati.
Se i cittadini segnalano prontamente la presenza anche di piccole quantità di rifiuti, gli Enti preposti possono intervenire facilmente e con rapidità, evitando che i fenomeni di abbandono si amplifichino. (Torna all'inizio)

5 Cosa fare se si notano persone scaricare rifiuti?

Se si notano persone scaricare rifiuti è opportuno segnalare i fatti alla Polizia più vicina, per un eventuale intervento immediato sul posto, se possibile.
Diversamente, è opportuno fare fotografie o, almeno, annotare data, ora, eventualmente tipo e targa del veicolo e tutte le informazioni che potrebbero essere utili e segnalare il tutto alla Polizia, per risalire successivamente al trasgressore. (Torna all'inizio)

6 E' possibile accumulare temporaneamente rifiuti su aree private?

I rifiuti di qualunque tipo non possono essere accumulati su aree pubbliche o private, ma devono essere conferiti alle apposite strutture: non è consentito gestire diversamente i rifiuti in assenza di specifiche autorizzazioni.
Le aziende possono accumulare temporaneamente i rifiuti prodotti dalle proprie attività solo presso il luogo di produzione e nel rispetto degli specifici limiti di quantità e di tempo previsti dalla legge (c.d. deposito temporaneo), al fine di organizzare più efficacemente il periodico conferimento a ditte specializzate, anziché effettuare tanti piccoli smaltimenti. (Torna all'inizio)

7 Cosa devono fare i privati cittadini dei loro rifiuti?

I rifiuti dei privati cittadini devono essere conferiti al servizio di raccolta del Comune di residenza, con le modalità da esso fissate.
I rifiuti che non vengono raccolti direttamente dal servizio porta a porta, potranno essere conferiti alla piazzola ecologica del Comune di residenza: presso la maggior parte delle piazzole ecologiche possono essere conferite varie tipologie di rifiuti come il verde delle potature, rifiuti ingombranti quali mobili o elettrodomestici dismessi, rifiuti pericolosi quali batterie e oli esausti di veicoli.
Si ricordi che l'abbandono dei rifiuti, oltre a costituire un danno per l'ambiente ed un costo per la collettività, non genera alcun risparmio neppure al cittadino: per il servizio di raccolta porta a porta e per la gestione della piazzola ecologica, infatti, tutti i cittadini pagano comunque un'apposita tassa al Comune (c.d. TARSU); abbandonare rifiuti non riduce la tassa ed espone a possibili pesanti sanzioni! (Torna all'inizio)

8 Cosa fare se si nota un fenomeno di inquinamento di un corso d'acqua?

Se si nota una situazione particolare in un corso d'acqua (per esempio presenza di schiume, odori sgradevoli, colorazioni anomale ecc.) è opportuno effettuare, se possibile, delle fotografie, annotare la precisa località e segnalare i fatti alla polizia più vicina al luogo, in modo che possa intervenire rapidamente per ricercare eventuali scarichi illeciti: in questo caso la rapidità della segnalazione può essere fondamentale poiché terminato lo scarico anomalo, generalmente, le tracce si disperdono velocemente, ostacolando così gli accertamenti.
In ogni caso, le informazioni raccolte potranno essere trasmesse alla polizia per accertamenti successivi. (Torna all'inizio)

9 In caso di urgenza, quale Polizia allertare?

In caso di urgenza (inquinamento, abbandono di rifiuti o emissioni pericolose in corso), è sempre utile allertare la Polizia più vicina al luogo dei fatti: Polizia locale e provinciale, Carabinieri e Corpo forestale dello stato sono, in genere, distribuiti sul territorio, potendo così garantire interventi rapidi.
Qualsiasi forza di polizia è comunque competente ad intervenire per i primi accertamenti e a richiedere eventualmente il supporto di altri enti specialistici. (Torna all'inizio)