Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Politiche sociali
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Faq Progetto Extrascuola

Elenco domande frequenti

  1. Che cosa si intende per progetto o servizio extrascuola? 
  2. Da chi sono gestiti i progetti/ servizi? 
  3. A chi ci si può rivolgere per avere informazioni sui progetti/ servizi esistenti nel proprio territorio?
  4. Esistono finanziamenti per la gestione di progetti o servizi extrascuola? 
  5. In che cosa consiste il progetto provinciale Extrascuola? 
  6. Qualli iniziative della Provincia per il progetto Extrascuola?

1 Che cosa si intende per progetto o servizio extrascuola?

I servizi e i progetti dell'extrascuola sono un insieme di iniziative diversamente denominate (spazi compiti, non solo compiti, laboratori…), diffuse capillarmente nel territorio provinciale (circa 220 iniziative in provincia di Bergamo rilevate nel 2008), rivolte a ragazzi della scuola primaria e secondaria. Esse propongono, in orario pomeridiano, attività di supporto scolastico spesso associate ad attività di tipo ludico, ricreativo e animativo, espressivo e culturale con la possibilità di sperimentare relazioni con coetanei e con adulti, valorizzando le competenze educative della comunità. (Torna all'inizio)

2 Da chi sono gestiti i progetti/ servizi?

I progetti/servizi possono essere promossi e gestiti da soggetti diversi: enti locali, scuole, parrocchie, associazioni, cooperative ecc., e vedono la convergenza progettuale di realtà educative diverse del territorio.(Torna all'inizio)

3 A chi ci si può rivolgere per avere informazioni sui progetti/ servizi esistenti nel proprio territorio?

In ciascuno dei 14 Ambiti territoriali è stato individuato un referente per i progetti extrascuola al quale è possibile far riferimento per conoscere la realtà specifica di quel territorio. (Torna all'inizio)

4 Esistono finanziamenti per la gestione di progetti o servizi extrascuola?

Ad integrazione delle risorse degli Enti titolari e degli Enti locali, alcuni progetti possono far domanda di finanziamento ai sensi della legge regionale 23/ 99 "Politiche regionali per la famiglia”. In specifico possono presentare domanda per la realizzazione di progetti innovativi in riferimento all'ambito di intervento art. 4 comma 2 lettera g) "Combattere il fenomeno della dispersione scolastica”: associazioni di solidarietà familiare organizzazioni di volontariato associazioni senza scopo di lucro e associazioni di promozione sociale cooperative sociali enti privati con personalità giuridica riconosciuta enti ecclesiastici associazioni femminili. Tutte le informazioni sul bando 2009, la cui scadenza è fissata per il 20 maggio 2009, sono reperibili sul sito della Regione Lombardia www.famiglia.regione.lombardia.it/ o sul sito dell'Asl della provincia di Bergamo www.asl.bergamo.it (Torna all'inizio)

5 In che cosa consiste il progetto provinciale extrascuola

Il Progetto Provinciale Extrascuola è nato nel 2003 per valorizzare e promuovere le funzioni educative e sociali che vengono svolte quotidianamente da un insieme di progetti, definiti genericamente "servizi extrascuola”.
Il Progetto si è sviluppato secondo un orientamento che ha connesso strettamente conoscenza, riflessione, confronto e azione, proponendo iniziative a diversificate livello provinciale e decentrato.
A partire dalle analisi e dalle riflessioni effettuate, con i referenti degli Ambiti Territoriali e con il Laboratorio provinciale extrascuola , e dall'individuazione della necessità prioritaria di sostenere/potenziare l'azione di raccordo tra i servizi sia a livello territoriale sia a livello provinciale, per l'anno 2008/ 2009 il programma di lavoro ha previsto:

  • l'istituzione/potenziamento di forme di raccordo e coordinamento di progetti a livello di AT;
  • l'attuazione di percorso provinciale di formazione/tutoring ai coordinatori
  • la proposta di corsi di formazione decentrati per volontari con la collaborazione del CSV di Bergamo;
  • la sperimentazione di iniziative in cooperazione tra progetti e tra territori;
  • la prosecuzione della promozione culturale attraverso la predisposizione di documenti mirati e l'organizzazione di seminari tematici. (Torna all'inizio)

6 Qualli iniziative della Provincia per il progetto Extrascuola?

A partire dal 2003 la Provincia di Bergamo - Settore Politiche Sociali realizza ogni anno iniziative diverse attinenti la ricerca, la formazione, la promozione culturale, la documentazione, il raccordo e coordinamento.
In specifico:

  • La ricerca si è articolata in due ricognizioni, la prima realizzata nel 2003 e la seconda nel 2007, che hanno consentito di verificare la diffusione e il trend di sviluppo dei servizi extrascuola, e ha visto poi un aggiornamento al 2008 attuato attraverso la collaborazione con gli Uffici di piano. A breve sarà disponibile il dato al maggio 2009.
  • La formazione, orientata a valorizzare e qualificare le realtà organizzative e le figure educative impegnate nei promozione e/o gestione di progetti extrascuola, si è concretizzata nell'organizzazione di: "Incontri formativi e Seminari” a livello provinciale, marzo/ giugno 2006; sei percorsi decentrati in territori diversi della provincia (articolati in un incontro di apertura, un focus group, un laboratorio formativo e un seminario di restituzione) negli anni 2007 e 2008 attuati in stretta collaborazione con gli Ambiti territoriali; il percorso provinciale di formazione/tutoring rivolto ai coordinatori dei raccordi territoriali nell'anno educativo 2008/ 2009. Il Settore politiche sociali ha inoltre favorito il coinvolgimento del Centro Servizi Volontariato di Bergamo nella realizzazione di percorsi formativi per i volontari, definiti a partire dalla specificità dei contesti locali e in stretta collaborazione con i soggetti del territorio, in fase di attuazione nel 2009.
  • La promozione culturale si è esplicata nell'organizzazione di due convegni: un primo "Un progetto per l'extrascuola: le prospettive e il senso”, del novembre 2005; un secondo, il convegno nazionale "Aver cura della cultura dei figli. Piccole ‘imprese di comunità' fra scuola, extrascuola, famiglia e luoghi di incontro organizzato a Bergamo il 23 e 24 marzo 2007 in collaborazione con la rivista nazionale "Animazione sociale”; e nella realizzazione di due seminari tematici: "Scoprire e coltivare talenti” del 18 febbraio e "Comunicare valore” del 1 aprile 2009.
  • La documentazione ha visto la pubblicazione "Progetti Extrascuola: laboratorio di esperienze e apprendimenti fra scuola, famiglia e territorio” (marzo 2007); l'apertura un'area web sull'extrascuola sul nostro sito con i documenti più significativi prodotti nel corso dell'attuazione del Progetto provinciale; gli atti delle diverse iniziative convegnistiche e seminariali.
  • Il raccordo e il coordinamento hanno previsto, accanto alla predisposizione del percorso provinciale di formazione/tutoring rivolto ai coordinatori dei raccordi territoriali nell'anno educativo 2008/ 2009, la concessione ai 14 Ambiti Territoriali di un contributo di 2.500,00 euro ciascuno per l'istituzione o il potenziamento di ambiti di raccordo e di confronto e forme di coordinamento tra servizi e progetti extrascuola a livello di Ambito territoriale. (Torna all'inizio)