Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Ambiente / AIA - Impianti termici / Pubblicazioni AIA
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Autorizzazione integrata ambientale. Pubblicazione istanze

segreteria.ippc@provincia.bergamo.it
Pubblicazioni del gestore ai sensi art. 29 quater c.3 D.Lgs. 152/2006 s.m.i.

Pubblicazione ai sensi art. 29 quater c.3 D.Lgs. 152/2006 s.m.i.

PFC 2000 S.r.l. - Via Crema, 70, Cologno al Serio.

La Provincia di Bergamo, su istanza presentata in data 12.12.2016 (prot. prov. 81343 del 22.12.2016) successivamente integrata, dalla Società PFC 2000 S.r.l. ai sensi dell'art 29-ter del D.Lgs 152/2006 e s.m.i., ha avviato il procedimento amministrativo per il rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale relativamente all'esercizio delle attività di cui al punto 5.5 dell'allegato VIII Parte II del medesimo decreto legislativo (Accumulo temporaneo di rifiuti pericolosi non contemplati al punto 5.4 prima di una delle attività elencate ai punti 5.1, 5.2, 5.4 e 5.6 con una capacità totale superiore a 50 Mg, eccetto il deposito temporaneo, prima della raccolta, nel luogo in cui sono generati i rifiuti), in comune di Cologno al Serio in via Crema, 70.
Nell'installazione sono svolte anche attività non rientranti nell'allegato VIII parte II del D.Lgs 152/2006 e s.m.i...
Scarica l'avvio del procedimento

Il progetto con nota provinciale prot. 64918 del 9.11.2017, è stato escluso dall'assoggettabilità alla Valutazione di Impatto Ambientale.

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico, presso gli uffici del Settore Ambente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 3° piano.

All'Ufficio Vigilanza Impianti del Servizio Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 16.06.2018 (30 giorni dalla data di pubblicazione del presente annuncio ai sensi dell'art. 29-quater, comma 4, del D.Lgs 152/2006 e s.m.i.).

_____________________________________________________________________

EURO D S.r.l.-  Comune di Urgnano

Euro D S.r.l. con nota agli atti provinciali al prot. 60775 del 18.10.2017, integrata con nota agli atti provinciali al  prot. 71441 del 07.12.2017, ha presentato istanza di modifica sostanziale all'Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata all'impianto di Urgnano.
In sintesi gli interventi  previsti dal progetto  di modifica sono  i seguenti:
1. modifica delle modalità di conduzione dell'impianto di trattamento delle emulsioni oleose mediante funzionamento contemporaneo delle due macchine già autorizzate e installate, con aumento conseguente della quantità annua delle emulsioni recuperate (R3) da 16.000 t/a a 30.000 t/a (incremento di 14.000 t/a).
2. aumento della quantità annua dei rifiuti liquidi  trattati (D8, D9) da 88.000 t/anno a 110.000 t/a (incremento di 22.000 t/a).
Si tratta di interventi che avvengono nel rispetto dell'art. 36, comma 26 della normativa del Piano delle Regole del vigente PGT.  La modifica richiesta non supera la potenzialità massima dell'impianto già autorizzata (scarico di  circa 1.330.000 mc anno). 

Con nota prot. 18236 del 23.03.2018 la Provincia di Bergamo ha comunicato, confermando le  valutazioni della  Conferenza dei Servizi istruttoria convocata dalla Provincia nell'ambito del procedimento di Verifica di assoggettabilità a  VIA  e tenutasi in data 16.03.2018,  che il progetto non è da assoggettare a Valutazione di Impatto ambientale

Il  procedimento finalizzato al rilascio della modifica sostanziale è stato avviato in data 30.03.2018

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA-Impianti Termici del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 29.04.2018.

_________________________________________________________________


Società Agricola Soleluna dei F.lli Pagani Luigi e Piero Stefano S.S Castelli Calepio

La Società Agricola Soleluna dei F.lli Pagani Luigi e Piero Stefano S.S.. con nota pervenuta in atti provinciali al prot. 71485 del 07.12.2017 (integrata con note in atti al prot. 17361 del 21.03.2018 e prot. n. 18651 del 26.03.2018), ha presentato alla Provincia di Bergamo, ai sensi dell'art. 29-ter del Titolo III-bis della parte seconda del D.Lgs.152/2006 s.m.i., istanza per il rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale/IPPC relativamente all'esercizio dell'attività di cui al punto 6.6 lettera a) dell'allegato VIII al medesimo decreto legislativo (allevamento pollame da carne), nell'insediamento sito in via Pedretti, 52 in Comune di Castelli Calepio.
L'attività di allevamento:
• avrà una potenzialità massima di 81.108 posti, nel caso in cui venga concessa la deroga richiesta dall'azienda  per allevare un carico di peso vivo di 39 kg/mq. Nell'ipotesi in cui tale deroga non fosse concessa, la potenzialità massima di allevamento alle normali condizioni di allevamento (carico di peso vivo di 33 kg/mq) risulterebbe pari a 68.629 capi;
• non risulta soggetta a Valutazione di impatto ambientale VIA o a Verifica di assoggettabilità a VIA.

Il procedimento per il rilascio dell'AIA è stato avviato dalla Provincia in data 29.03.2018 con nota prot. n.19579.

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA-Impianti Termici del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 28.04.2018.

_______________________________________________________________

ZITAC S.r.l.  - Comune di Calcinate.

Zitac s.r.l.  con nota agli atti provinciali al  prot. 67984 del 23.11.2017  ha  presentato istanza  di Autorizzazione Integrata Ambientale,   in quanto ha progettato di installare nello stabilimento  di Calcinate - Via Monte Misma 27 -una seconda linea di zincatura a caldo, con  capacità massima pari a circa 3 ton/ora,  in aggiunta alla linea di zincatura  esistente, che ha una capacità massima di 2 tonnellate/ora. 

Con nota prot. 14516 del 9.03.2018 la Provincia di Bergamo ha comunicato, confermando le  valutazioni della  Conferenza dei Servizi istruttoria convocata dalla Provincia nell'ambito del procedimento di Verifica di assoggettabilità a  VIA  e tenutasi in data 1.03.2018,  che il progetto non è da assoggettare a Valutazione di Impatto ambientale, salvo il rispetto di alcune prescrizioni/ condizioni.

Il procedimento  per il rilascio dell'AIA è stato avviato dalla provincia  in data 09.03.2018 I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA-Impianti Termici del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte entro il giorno 08.04.2018

_______________________________________________________________________

ZAMBAITI PARATI S.p.A. - Comune di Albino

Con nota in atti provinciali al prot. 75087 del 27.12.2017 integrata con nota in atti provinciali al prot. 9439 del 14.02.2018 Zambaiti Parati spa  ha   presentato istanza volta ad ottenere  autorizzazione integrata    ambientale (AIA)    per svolgere all'interno dell'esistente  stabilimento di Albino,   l'attività   di  cui al punto 6.7  dell'allegato VIII alla parte seconda del D.Lgs 152/2006 s.m.i.: impianti per il trattamento di superficie di materie, oggetti o prodotti utilizzando solventi organici, in particolare per apprettare, stampare, spalmare, sgrassare, impermeabilizzare, incollare, verniciare, pulire o impregnare, con una capacità di consumo di solvente superiore a 150 Kg/ora o a 200 t/a.

La  Ditta  ha infatti in    progetto di installare una  macchina da stampa rotocalco con inchiostri a base solvente in altezza doppia che può essere utilizzata in alternativa alla linea M6.1 (CRT) Rotomec, esistente ed autorizzata, che funziona  solo con inchiostri ad acqua. L'installazione di una nuova linea produttiva che utilizza inchiostri a base solvente determina l'assoggettamento dell'attività  alla normativa IPPC .

L'impianto di recupero dei solventi esistente  non ha capacità residua per trattare anche la totalità delle emissioni che sarà necessario aspirare dalla macchina da stampa rotocalco  di nuova installazione.  La Ditta ha  quindi previsto l'acquisto di un nuovo impianto di ossidazione termica rigenerativa (E54) a cui saranno collettate anche le emissioni provenienti dalla linea di spalmatura M2.1 attualmente collettate  all'impianto a coalescenza con emissione  E01.
Nella istanza AIA  la Ditta ha ricompreso anche l'installazione di un nuovo forno di raclatura, a servizio di una linea di goffratura esistente, per la quale in data 12 maggio 2017 ha  presentato una domanda di modifica sostanziale dell' AUA.

.Il procedimento  per il rilascio dell'AIA è stato avviato dalla provincia  in data 23.02.2018.I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA-Impianti Termici del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte entro il giorno 25.03.2018

________________________________________________________________

Valcart dei F.lli Albertinelli & C. S.n.c.- Comune di Rogno (BG)

La Provincia di Bergamo, su istanza presentata in data 29.08.2017 (prot. prov. 50842) da Valcart dei F.lli Albertinelli & C. S.n.c. ai sensi dell'art. 29-ter del Titolo III-bis della parte seconda del D.Lgs.152/2006 s.m.i., ha avviato il procedimento amministrativo per il rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale/IPPC ai sensi dell'art. 29-ter del D.Igs. 152/06 e s.m.i., relativamente all'esercizio dell'attività di cui ai punti 5.1, 5.3 e 5.5  dell'allegato VIII al medesimo decreto legislativo, in Comune di Rogno, in via Montegrappa snc.
Il progetto, con nota prot. prov. 58635 del 09.10.2017 del servizio Aia-Impianti Termici della Provincia di Bergamo,  è stato escluso da assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale.

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano. Al Servizio Aia-Impianti Termici del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro trenta giorni dalla data di pubblicazione del presente annuncio  (pubblicato il 24.10.2017) ai sensi del comma 4 dell'art. 29-quater del Titolo III della parte seconda del D.Lgs. 152/2006 s.m.i.

_______________________________________________________________

Zincheria Prada S.n.c. comune di Mapello

Con  nota  agli atti provinciali con prot. 52184 del 05.09.2017, integrata con PEC agli atti provinciali con prot. 55672 del 25.09.2017 (invio anche agli altri Enti della documentazione trasmessa alla Provincia in data 5.9.2017), ZINCHERIA PRADA  ha inviato ulteriori integrazioni all'istanza  (presentata  nel 2008 e successivamente integrata, dopo una prima Conferenza dei Servizi svoltasi in data 15.02.2010) per l'ottenimento dell'Autorizzazione Integrata Ambientale nell'esistente insediamento di Mapello.

Con nota  provinciale prot 57778 del 28.05.2010 erano state richieste integrazioni alla Ditta, sospendendo i termini del procedimento per il rilascio dell'A.I.A. fino al ricevimento della documentazione integrativa.

In attesa della trasmissione da parte della Ditta della documentazione integrativa richiesta, del  conseguente completamento dell'istruttoria e dell'eventuale  rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale, la Provincia  di Bergamo con  Determinazione Dirigenziale n.  1801 del 23.06.2010 aveva modificato l'autorizzazione alle emissioni in atmosfera  di cui Zincheria Prada S.r.l.  era  in possesso (oggetto di successiva istanza di rinnovo in data 30.12.2011), limitandone  temporaneamente la validità ad un  volume di vasche al di sotto della soglia di cui al punto 2.6 dell'allegato  I al D. Lgs. 59/2005.

In data 12.10.2017 la Conferenza dei Servizi convocata dalla Provincia per valutare la situazione,  ha ritenuto  possibile la prosecuzione dell'istruttoria volta al  rilascio dell'Autorizzazione integrata ambientale alla Ditta., fissandone  alcune condizioni.

 I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

 Al Servizio AIA-Impianti Termici del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte entro il giorno 11.11.2017.
________________________________________________________________

San Giorgio  S.r.l - Strada Statale Soncinese, km 5,455 - Calcinate

 

La Provincia di Bergamo, su istanza presentata in data 1 agosto 2014 da San Giorgio  S.r.l. ai sensi dell'art. 29-ter del Titolo III-bis della parte seconda del D.Lgs.152/2006 s.m.i. e successivamente integrata, ha avviato il procedimento amministrativo per il rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale/IPPC ai sensi dell'art. 29-ter del D.Igs. 152/06 e s.m.i., relativamente all'esercizio dell'attività di cui 5.1, 5.3a, 5.3b e 5.5  dell'allegato VIII al medesimo decreto legislativo, in Comune di Calcinate, in via Strada Statale Soncinese, km 5,455.

Il progetto, con nota prot. prov. 337 del 05.01.2016 del servizio Aia-Impianti Termici della Provincia di Bergamo,  è stato escluso da assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale.

 

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano. Al Servizio Aia-Impianti Termici del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro trenta giorni dalla data di pubblicazione del presente annuncio (data pubblicazione annuncio 13.05.2016) ai sensi del comma 4 dell'art. 29-quater del Titolo III della parte seconda del D.Lgs. 152/2006 s.m.i.

 

Consulta l'avvio di procedimento

________________________________________________________________________

ITALCEMENTI SpA - Calusco d'Adda

Italcementi S.p.A. con nota consegnata il 15.10.2014 ha inviato alla Provincia di Bergamo istanza di modifica sostanziale dell'autorizzazione integrata ambientale rilasciata per lo stabilimento di Calusco d'Adda. L'istanza è stata presentata anche con valenza di istanza di riesame ai sensi dell'art 29 octies comma 3 del D.Lgs.152/2006 s.m.i. La ditta ha presentato alla Provincia di Bergamo contestuale istanza di Valutazione di Impatto Ambientale

Il progetto prevede:

  • l'incremento da 30.000 t/anno a 110.000 t/anno del quantitativo di combustibili costituiti da rifiuti solidi non pericolosi (CSS) da utilizzare nel forno di cottura del clinker in parziale sostituzione dei combustibili fossili convenzionali;
  • la diversificazione delle tipologie di rifiuti CSS;
  • l'utilizzo di CSS-combustibile ex DM 14.02.2013. n.22 (non rifiuto).

In caso di esercizio del forno alla massima potenzialità e alla massima quantità di utilizzo di rifiuti non pericolosi CSS il Progetto prevede un risparmio, rispetto allo stato attualmente autorizzato, di combustibili convenzionali (coke di petrolio) da un minimo di circa 31.750 t/anno ad un massimo di circa 71.382 t/anno di combustibile tal quale pari rispettivamente ad un fabbisogno termico della linea di cottura pari al 27,6 % e al 62,1%

Consulta l'avvio di procedimento

Consulta l'avviso al pubblico VIA e  AIA 

________________________________________________________________________

 

AVVISI DI PROCEDIMENTO DI RIESAME IN SEGUITO ALLA PUBBLICAZIONE IN GUUE DELLE "BAT CONCLUSIONS" DI SETTORE E RICHIESTA DOCUMENTAZIONE ALLE DITTE

Acciaio

Dalmine S.p.A. - Lucchini RS. Sp.A.- Olifer ACP S.p.A.

Calce

Unicalce  S.p.A. - stabilimento Val Brembilla, Unicalce S.p.A. - stabilimento Sedrina loc. Lisso, Unicalce S.p.A. - stabilimento Sedrina loc. Cacosio

Vetro

Saint Gobain PPC Italia S.p.A. - Prince Minerals S.r.l.

Cemento

Italcementi s.p.A. - con modifica sostanziale -Sacci S.p.A.

Carta e cartone

Cartiera CA-MA Srl

AVVISI DI AVVENUTA TRASMISSIONE DA PARTE DELLE DITTE DELLA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA CON L'AVVIO DI PROCEDIMENTO DI RIESAME.

Prince Minerals S.r.l. avviso pubblico per partecipazione al procedimento

Dalmine S.p.A. avviso pubblico per partecipazione al procedimento

Olifer ACP S.p.A. avviso pubblico per partecipazione al procedimento

Saint Gobain PPC Italia S.p.A. avviso pubblico per partecipazione al procedimento

Lucchini RS S.p.A. avviso pubblico per partecipazione al procedimento

Sacci S.p.A. avviso pubblico per partecipazione al procedimento

 Unicalce S.p.A. - avviso pubblico per partecipazione al procedimento Val Brembilla

Unicalce S.p.A. - avviso pubblico per partecipazione al procedimento- Sedrina Lisso

Unicalce S.p.A. - avviso pubblico per partecipazione al procedimento- Sedrina Cacosio

(17.05.2018)