Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Istruzione Formazione e Lavoro / Lavoro / Collocamento mirato disabili / Esonero parziale
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Esonero parziale ex articolo 5 Legge 68/99

Modalità operative riferite alle richieste di esonero e al versamento del contributo esonerato a valere sul Fondo Regionale Disabili, articolo 7 Legge Regionale 13/2003 D.G.R. n. 6785 del 15 luglio 2014


Definizione dei criteri generali per l'adozione dei provvedimenti di esonero parziale


In attuazione dell'articolo 5 della Legge 68/99 i datori di lavoro privati e gli enti pubblici economici che, per le speciali condizioni della loro attività, non possono occupare l'intera percentuale di persone disabili nella misura prescritta dall'articolo 3 della Legge 68/99 possono presentare, al Sevizio provinciale competente del territorio in cui è ubicata la struttura per cui si chiede l'esonero,  la domanda di esonero parziale a fronte di un versamento, sul Fondo Regionale disabili, istituito con Legge Regionale 13/03, di un contributo esonerativo pari a Euro 30,64 (salvo adeguamenti Ministeriali) per ogni giorno lavorativo di ciascuna unità non assunta (i giorni lavorativi devono essere calcolati secondo quanto previso dal CCNL applicato dal datore di lavoro, escludendo le festività nazionali e patronali).

Scritta sintesi su sfondo bianco con cerchi colorati

La domanda dovrà essere inoltrata mediante invio on-line attraverso il modulo COB del Portale SINTESI della Provincia di Bergamo

 

Essendo l'istanza soggetta all'apposizione della marca da bollo, Euro 16,00, è possibile procedere come segue:

  1. compilare la domanda di esonero online
  2. una volta confermati tutti i dati, stampare la domanda senza inviarla a sistema
  3. apporre la marca da bollo sul primo foglio stampato
  4. annullare la marca da bollo
  5. scannerizzare la prima pagine e creare un file PDF
  6. firmare digitalmente il file PDF (la firma digitale deve essere del legale rappresentante)
  7. allegare il file firmato digitalmente alla domanda di esonerlo, inserendolo a sistema in up-load
  8. inviare la domanda di esonero online
  9. conservare l'originale cartaceo

Per le domande di esonero riferite ad aziende con più unità produttive, può essere presentata  un'unica domanda al servizio provinciale del territorio in cui è ubicata  la sede legale. Diversamente, il versamento della quota di esonero deve essere necessariamente effettuato sul Fondo Regionale competente in relazione  all'ambito provinciale a cui si riferisce l'unità produttiva per il quale si chiede l'esonero.

Il sistema informativo provinciale permette ad ogni singola Azienda soggetta al pagamento degli esoneri di accedere al sistema con le proprie credenziali, di visualizzare la propria posizione rispetto ai conteggi e alle scadenze calcolate sulla base dell'esonero concesso e attivare la funzione di generazione del MAV virtuale corrispondente alla scadenza di pagamento.

Anche nel caso in cui la richiesta di esonero sia stata presentata per il tramite del Servizio provinciale del  territorio in cui è ubicata  la sede legale, la generazione del Mav on line dovrà avvenire registrandosi al sistema informativo SINTESI della Provincia nella quale è ubicata la sede operativa per la quale è stato autorizzato l'esonero.

Il contributo esonerativo dovrà essere versato ogni anno tramite il sistema MAV on line, suddiviso in due rate semestrali posticipate con scadenza rispettivamente 16 luglio (per il semestre gennaio-giugno) e 16 gennaio (per il semestre luglio dicembre).

L'obbligo del versamento decorre dalla data di presentazione della domanda di autorizzazione all'esonero parziale.
Per ogni MAV emesso l'Azienda versa un importo pari a Euro 1,20 per la copertura delle spese amministrative. 
Il pagamento tramite MAV on line esonera l'Azienda dalla presentazione del prospetto riepilogativo annuale dei pagamenti effettuati.

  

SANZIONI AMMINISTRATIVE 

Si precisa inoltre che per le  sanzioni amministrative previste dalla L. 68/99, gli importi dovranno essere versati dai datori di lavoro interessati sul Fondo regionale (articolo 14 comma 3) con specifica indicazione nella causale "sanzioni disabili 5303”  tramite bonifico utilizzando il seguente codice IBAN: IT58Y0306909790000000001918, intestato a Regione Lombardia.
 

(30.07.2014)