Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Ambiente
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Rete Natura 2000 - I Siti di Importanza Comunitaria in Provincia di Bergamo

copertina della pubblicazione con sfondo di catene montuose delle orobie bergamascheRETE NATURA 2000
I SITI DI IMPORTANZA COMUNITARIA IN PROVINCIA DI BERGAMO

Formato cm 21 x 29,7
512 pagine a colori
Saggi di: Paolo Pantini, Marco Valle, Giovanni Giovine, Enrico Bassi, Enrico Cairo, Grabriele Rinaldi, Giovanni D'Auria, Giuseppe Stablum, Cesare Ravazzi, Renata Perego, Eugenio Marchesi, Arturo Arzuffi, Renato Ferlinghetti, Licia Beretta, Moris Lorenzi, Franco Zavagno, Eugenio Zanotti, Roberto Rota, Roberto Facoetti, Giovanna Angelucci, Giovanni Santamaria.
Immagini di Cesare Ravazzi, Eugenio Marchesi, Giovanni D'Auria, Gianandrea Rota, Lorenzi Moris, Gabriele Rinaldi, Giovanni Giovine, Enrico Bassi, Alberto Nevola, Arturo Arzuffi, Franco Zavagno, Giambattista Rivellini, Eugenio Zanotti.
Stampato nel mese di gennaio 2006
Prezzo di vendita euro 40,00

Il volume riguarda l'articolato mondo dei Siti di Importanza Comunitaria (SIC) nella provincia di Bergamo, istituiti ai sensi della direttiva europea "Habitat" (92/43/Cee) e che occupano oltre 36.000 ettari del territorio provinciale. La pubblicazione è l'esito finale di un complesso quanto vasto monitoraggio condotto tra il 2002 e il 2004 dall'Università degli Studi di Bergamo - Centro Studi sul Territorio su incarico della Provincia. Il monitoraggio ha riguardato il censimento e la cartografazione di tutti gli habitat indicati nell'omonima Direttiva, nonché una indagine faunistica volta a conoscere la distribuzione in questi siti delle specie animali (con particolare riferimento all'avifauna).

Il volume, corredato da un ricco apparato cartografico e da una vasta documentazione fotografica, si articola in tre sezioni: nella prima vengono illustrati i presupposti che hanno condotto l'Unione europea all'ideazione e alla creazione della Rete Natura 2000, il ruolo avuto dall'Italia e, con particolare attenzione, le azioni condotte dalla Regione Lombardia e dalla Provincia di Bergamo. La seconda sezione, divisa in aspetti vegetazionali e faunistici riassume, con uno sguardo d'insieme, gli esiti dell'azione di monitoraggio sopra ricordata. L'ultima parte, quella più importante per contenuti e dimensione, raccoglie schede dettagliate per ogni singolo Sito, evidenziando gli aspetti floristico-vegetazionali, quelli faunistici e quelli storico-paesistici, sottolineando gli elementi di forza e di debolezza di ciascun SIC. Nell'Appendice finale, sono stati inseriti gli ultimi aggiornamenti realtivi alla ridefinizione dei confini di alcuni Siti e la costituzione del nuovo pSIC di Valpredina e Misma.

(02.03.2006)