Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in:
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Parchi Regionali

mappa della provincia di Bergamo con parchi regionali evidenziati Vai al Parco del SerioVai al Parco Adda NordVai al Parco delle Orobie BergamascheVai ai Parchi dei Colli di BergamoVai al Parco dell'Oglio Nord

Parchi Regionali:

  1. Colli di Bergamo
  2. Orobie bergamasche
  3. Adda nord
  4. Oglio nord
  5. Serio

Consulta la cartografia delle Aree protette

Legge 6 dicembre 1991, n. 394 Legge quadro sulle aree protette (definizioni):

Art. 2 - Classificazione delle aree naturali protette
I parchi naturali regionali sono costituiti da aree terrestri, fluviali lacuali ed eventualmente da tratti di mare prospicienti la costa, di valore naturalistico e ambientale, che costituiscono, nell'ambito di una o più regioni limitrofe, un sistema omogeneo individuato dagli assetti naturali dei luoghi, dai valori paesaggistici ed artistici e dalle tradizioni culturali delle popolazioni locali.

Art. 23 - Parchi naturali regionali
La legge regionale istitutiva del parco naturale regionale, tenuto conto del documento di indirizzo di cui all'articolo 22, comma 1, lettera a), definisce la perimetrazione provvisoria e le misure di salvaguardia, individua il soggetto per la gestione del parco e indica gli elementi del piano per il parco, di cui all'articolo 25, comma 1, nonché i principi del regolamento del parco. A tal fine possono essere istituiti appositi enti di diritto pubblico o consorzi obbligatori tra enti locali od organismi associativi ai sensi della legge 8 giugno 1990, n.142. Per la gestione dei servizi del parco, esclusa la vigilanza, possono essere stipulate convenzioni con enti pubblici, con soggetti privati, nonché con comunioni familiari montane.

Legge 30 novembre 1983, n. 86 Piano generale delle aree regionali protette. Norme per l'istituzione e la gestione delle riserve, dei parchi e dei monumenti naturali nonché delle aree di particolare rilevanza naturale e ambientale.

Art. 1 comma a) parchi naturali, intesi quali zone aventi le caratteristiche di cui all'art. 2 comma 2, legge 6 dicembre 1991, n. 394, caratterizzate da un elevato grado di naturalità e comunque destinate a funzioni prevalentemente di conservazione e ripristino dei caratteri naturali; a tali aree si applica la disciplina di cui al titolo III della legge 394/91 e al capo II della presente legge.



I Parchi si suddividono a seconda della loro ubicazione e delle caratteristiche del territorio in essi compreso nelle seguenti tipologie:
Parchi fluviali: istituiti per tutelare i principali corsi d'acqua nei loro tratti planiziali e
pedemontani (Parco dell'Adda Nord, Parco del Serio, Parco dell'Oglio Nord)
Parchi montani: istituiti per tutelare ambienti naturali e antropici della montagna (parco delle Orobie Bergamasche)
Parchi agricolo-forestali: istituiti per il mantenimento e la valorizzazione dell'ambiente e del paesaggio rurale mediante la salvaguardia e il potenziamento delle attività agro-silvopastorale (Parco dei Colli di Bergamo)
Parchi di cintura metropolitana: istituiti quali zone di importanza strategica per
l'equilibrio ecologico dell'area metropolitana e per la tutela e il recupero paesaggistico e ambientale delle fasce di collegamento tra città e campagna (in Provincia di Bergamo non sono istituiti parchi di questa categoria)
Parchi naturali: caratterizzati da elevato grado di naturalità con funzioni di conservazione e ripristino dei caratteri naturali; sono perimetrali all'interno dei Parchi Regionali.

SUPERFICIE TOTALE: circa 104.183,25 ettari (di cui circa 81.766,97 in Provincia di Bergamo).

(11.06.2014)