Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Restauro del Polittico dei Marinoni in mostra

logo stilizzatoSPAZIO VITERBI
Bergamo, Palazzo della Provincia di via Tasso 8
Informazioni: telefono 035.387604 - 035.387194
mariateresa.birolini@provincia.bergamo.it

PARADISO QUOTIDIANO.
Il restauro del polittico dei Marinoni di Desenzano di Albino

29 novembre 2008 - 18 dicembre 2008
Inaugurazione: sabato 29 novembre 2008, ore 18.00

Polittico di San Pietro della bottega dei Marinoni

Orario:  lunedì, martedì, mercoledì: ore 15 -19; giovedì: chiuso
venerdì, sabato, domenica e festivi: ore 9 -12 / 15 -19
INGRESSO LIBERO

La mostra consentirà di ammirare da vicino, a conclusione del restauro, il Polittico di San Pietro della bottega dei Marinoni (legno policromo e dorato, cm 350 x 275), prima della sua ricollocazione a circa 5 metri di altezza nel presbiterio della Parrocchia di Desenzano di Albino.
Accanto all'opera, immagini fotografiche e un video appositamente realizzato illustreranno le fasi salienti dell'intervento di restauro, promosso dal Rotary Club Bergamo Nord e dalla Parrocchia di San Pietro Apostolo in Desenzano al Serio di Albino e realizzato dal restauratore Antonio Zaccaria.

particolare del polittico che rappresenta viso della MadonnaLa bottega Marinoni, celebre famiglia di pittori originari di Desenzano di Albino, fu tra le più attive in terra bergamasca dalla seconda metà del ‘400 alla prima metà del ‘500, ponendosi come unica reale alternativa sul territorio alla massiccia diffusione di opere venete.
Emerge nei lavori dei Marinoni, l'esigenza di una presenza "fisica” delle immagini, di una loro immersione nella quotidianità, all'insegna di una funzione didattico-ritualistica assegnata alla pittura sacra condivisa dalle comunità cui le opere erano destinate. Di qui l'evidenza icastica dei gesti, l'esattezza descrittiva dei costumi, la caratterizzazione dei volti dei personaggi.

Il restauro del Polittico di San Pietro, uno dei più riusciti della bottega, riflette bene queste peculiarità e ha offerto al restauratore la rara occasione di intervenire su un'opera policroma, così complessa e monumentale, che non è stata manomessa o mutilata dalle vicissitudini nel tempo o compromessa da precedenti restauri. Il Polittico, infatti, conserva pressochè intatta la carpenteria di costruzione, sia nell'apparato decorativo - intagliato, modanato e dorato su bolo rosso - che nelle tavole di supporto in pioppo dei quattro scomparti dipinti a tempera su fondo oro.
Dopo la campagna diagnostica sui materiali costitutivi, la pulitura ha svelato la splendida e compatta doratura originale e una policromia perfettamente conservata, anche nelle velature, in ampie zone dei riquadri raffiguranti gli otto Santi, come nell'incarnato dei volti, alcuni dei quali dipinti con estrema raffinatezza e con vari contributi all'interno della bottega. Inaspettato è stato l'esito della pulitura del pannello centrale raffigurante la Madonna che, nonostante fosse l'unico a presentare importanti problemi di conservazione, ha rivelato sotto le estese ridipinture un'alta qualità pittorica che un primo esame non lasciava presagire.

L'ottima tecnica di esecuzione, associata alla profusione di ricchi materiali - tra cui foglia d'oro e pigmenti pregiati e rari come le lacche, il cinabro e il giallo di Piombo Stagno - sono anche a testimoniare l'impegno di una committenza attenta e generosa.
L'auspicio è che la conclusione del restauro del Polittico di S. Pietro, che racchiude una miniera di informazioni evidenziate sia dai risultati della campagna diagnostica che dalla lettura della variegata tecnica di esecuzione, possa essere un ulteriore tassello nello studio di una bottega complessa quale è stata quella dei Marinoni.


Promosso da:
Rotary Club Bergamo Nord
Parrocchia di S. Pietro Apostolo in Desenzano al Serio di Albino

con il patrocinio di:
Provincia di Bergamo
Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza per i beni  storici
artistici e etnoantrolopologici di Milano
L'Eco di Bergamo

con il contributo di:

Banca di Credito Cooperativo Valle Seriana
Comune di Albino, Assessorato alla Cultura
Custall Fonderia e Officina Meccanica

e con il sostegno di:
Credito Bergamasco

restauro realizzato da:
Antonio Zaccaria Restauro Beni Culturali

video:
Nazareno Marinoni

Scarica il comunicato stampa:

Comunicato stampa .pdf 67K


Informazioni:

logo con u rossa e lettere r e p nere  della Provincia di Bergamo
via Tasso 8, Bergamo 
telefono 035.387855

Settore Cultura della Provincia di Bergamo
via Borgo S.Caterina 19, Bergamo
telefono 035.387604 - fax 035.387606
segreteria.cultura@provincia.bergamo.it

(25.11.2008)