Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Gamberi d'acqua dolce in provincia di Bergamo

agenda21@provincia.bergamo.it

Nell'ambito del percorso di Agenda 21 provinciale e in attuazione a quanto previsto dal Piano d'azione ambientale provinciale (PdAA), all'interno del gruppo di lavoro "Natura e biodiversità” sono state previste azioni mirate alla salvaguardia e difesa di diversi contesti del territorio bergamasco, anche attraverso studi e analisi finalizzate a una conoscenza più articolata delle realtà faunistiche e zoologiche del territorio bergamasco.

Con questa finalità il settore Ambiente ha accettato la proposta pervenuta dall'Università degli Studi di Pavia - Dipartimento di biologia animale - di condurre uno studio avente per oggetto "Indagine sulle popolazioni di gambero d'acqua dolce nel territorio della Provincia di Bergamo”, ritenendolo coerente con le finalità emerse nel gruppo di lavoro e recepite nel PdAA, riconoscendo il gambero di fiume quale importante indicatore biologico della qualità delle acque superficiali.

Tale studio ha comportato un censimento puntuale della popolazione astacicola su tutto il territorio provinciale da parte dell'Università degli studi di Pavia.

Preliminarmente alle indagini previste dallo studio, sono stati coinvolti gli Agenti di vigilanza dell'Amministrazione provinciale e degli Enti locali della provincia, delle Associazioni naturalistiche e dei pescatori per la composizione di un quadro preliminare della distribuzione della specie autoctona e delle eventuali presenze di specie alloctone in provincia, attraverso la richiesta di compilazione e restituzione all'ufficio Agenda21 di un questionario di rilevamento dei gamberi nei corsi d'acqua sul territorio di competenza.

Al termine della ricerca è stata prodotta una Relazione finale di analisi e commento dei risultati emersi:

Scarica la Relazione finale .pdf   2M

Scarica il questionario .pdf 157K

(02.04.2009)