Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Omaggio a Giacomo Quarenghi nel bicentenario della morte

segreteria.cultura@provincia.bergamo.it

In occasione del bicentenario della morte di Giacomo Quarenghi, architetto di fama internazionale nativo di Rota d'Imagna, il 2 marzo 2017 la Provincia di Bergamo ha voluto ricordare la figura dell'illustre artista.

A tale scopo la Provincia ha pubblicato on line un breve filmato di Alberto Cime realizzato nel 1994 e un volume edito nel 2003 a cura di Piervaleriano Angelini dalla Provincia di Bergamo.

Un filmato e un libro sfogliabile sul grande Giacomo Quarenghi

Guarda il film:

Il filmato dal titolo "Giacomo Quarenghi, Architetto a Pietroburgo è stato realizzato nel lontano 1994 a coronamento di una prestigiosa e interessante mostra di disegni e opere del Quarenghi per i 250 anni dalla nascita.

La messa on line è un'opportunità per approfondire la vita e le opere del nostro concittadino in modo agile e appassionato, scoprendo l'uomo e il bergamasco ancor prima dell'artista, ma comprendendo appieno anche il forte impatto creativo e innovativo che Quarenghi ha saputo regalare al panorama urbano della San Pietroburgo di Caterina II.

La versione qui pubblicata contiene la sottotitolazione, del tutto inedita, in russo: un omaggio a un popolo che ha saputo valorizzare il nostro talentuoso concittadino e una speranza perché questi legami di reciproche influenze culturali, affettive, storiche possano essere occasione di nuovi e rinnovati incontri e conoscenze.

Sfoglia il libro:

Stampa:

Scarica il libro .pdf 1,7M

Il volume "Giacomo Quarenghi e San Pietroburgo", ora sfogliabile e scaricabile on line, è stato curato dai Piervaleriano Angelini in collaborazione con l'Associazione Osservatorio Quarenghi ed edito nel 2003 dalla Provincia di Bergamo.


Apri locandina

Il 21 aprile proiezione all'Istituto per Geometri di Bergamo

 Vai alla notizia

(28.03.2017)