Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Benemerenze provinciali, al via le candidature per la seconda edizione

info@provincia.bergamo.it

Al via le seconda edizione delle benemerenze provinciali dedicate alla memoria di Renato Stilliti, storico dirigente della Viabilità scomparso prematuramente due anni fa.

Con una lettera partita nei giorni scorsi da via Tasso, sindaci, consiglieri comunali e provinciali, dipendenti della Provincia, ma anche enti pubblici e privati e singoli cittadini potranno segnalare soggetti che per loro conoscenza sono degni di ricevere l'attestato. Le segnalazioni potranno essere mandate all'indirizzo mail presidenza@provincia.bergamo.it oppure via PEC a protocollo@pec.provincia.bergamo.it entro il prossimo 31 luglio e dovranno contenere la motivazione della segnalazione e ogni elemento utile che possa consentire alla Provincia di valutarle.

Possono essere candidate singole persone, enti, soggetti pubblici e privati che si sono particolarmente distinti per iniziative e progetti che hanno giovato alla Bergamasca nelle seguenti 6 categorie: coesione sociale, sostenibilità ambientale, protagonismo giovanile, scuola, cultura e sport, valorizzazione del territorio e lavoro.La cerimonia di consegna degli attestati è prevista per il prossimo autunno.

Istituito nel 2015 dal presidente Matteo Rossi che ha firmato il Decreto il 25 giugno, giorno in cui l'ingegner Stilliti avrebbe compiuto 60 anni, l'"Attestato di benemerenza dedicato alla memoria di Renato Stilliti” è stato consegnato per la prima volta a 18 beneficiari lo scorso 29 settembre in occasione di una serata organizzata allo spazio Viterbi.
Vai alla notizia della premiazione

"Anche quest'anno diamo il via a questa iniziativa che vuole mettere in primo piano e valorizzare le buone pratiche messe in atto per migliorare la vita dei bergamaschi - spiega il presidente - onorando così nel migliore dei modi l'esempio che Renato Stilliti ci ha lasciato”.

(07.06.2017)