Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Piccioni di città, cornacchie grigie e nere, piano annuale dei controlli

segreteria.polizia@provincia.bergamo.it

Prosegue l'attività di controllo numerico delle specie selvatiche e domestiche inselvatichite da parte della Polizia provinciale.

Con la finalità di garantire un sostenibile, efficace e duraturo riequilibrio delle popolazione di cornarcchie e piccioni entro densità ecologicamente ed economicamente tollerabili, il servizio ittico venatorio attua i piani di abbattimento regionali (*) che definiscono le quantità di prelievo degli esemplari nei limiti massimi di 5.000 per le cornacchie (Corvus corone cornix e Corvus corone corone) e di 30.000 per i piccioni di città (Columba livia forma domestica) .

Controlli nei centri abitati

Per motivi sanitari o di tutela del patrimonio storico artistico all'interno di centri abitati, il controllo è effettuato dal Comune interessato su parere dell'ufficiale sanitario competente e d'intesa con la Regione, come definito dalla Provincia con propria determinazione emanata in base alla legge regionale 26/93, art.41.

Acquisito il benestare di ATS e Regione, con ordinanza motivata dal Sindaco verrà determinata la specie oggetto del controllo, stabilite le modalità di cattura, di soppressione e di smaltimento delle carcasse, e individuati i soggetti autorizzati da scegliersi tra coloro che abbiano acquisito l'abilitazione di Operatore faunistico in una delle Province della Regione Lombardia.

Va specificato che dal mese di marzo al 15 di agosto, comunque non oltre l'anno solare, i soggetti autorizzati possono operare con trappole fornite dal Comune, identificabili mediante targhetta numerata con riportato il logo del Comune.

Scadenze piano 2017

Il numero degli animali prelevati dovrà essere settimanalmente comunicato alla Polizia provinciale per l'aggiornamento del piano generale di contenimento.

Il prelievo terminerà con il completamento del numero massimo, comunque il 15 agosto 2017, come previsto dalla determinazione provinciale sotto allegata.

Attenzione!

Si ricorda che dall'1 aprile 2016, in funzione della entrata in vigore della legge regionale 19/2015 (**), la Provincia non ha più competenza per il rilascio e il rinnovo di autorizzazioni per i piani di contenimento della fauna selvatica.


Riferimenti normativi:

(*) Per l'anno 2017 e nelle more del riordino regionale delle funzioni in materia di gestione faunistico-venatoria, Regione Lombardia attraverso l'UTR di Bergamo, con decreto n.1585 del 15 febbraio 2017 sotto allegato ha autorizzato il proseguimento delle azioni di controllo numerico delle specie selvatiche e delle domestiche inselvatichite che incidono negativamente sulle produzioni zoo-agricole, sul patrimonio faunistico, sulla sanità pubblica e animale e sul patrimonio storico-artistico regionale.
Il provvedimento è altresì emesso per un'efficace protezione dei fondi coltivati e degli allevamenti, secondo le quantità di prelievo, i periodi di attuazione, le località e le modalità attuative indicate dall'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, al fine di garantire un sostenibile, efficace e duraturo riequilibrio delle popolazioni di cornacchie e piccioni di città entro densità ecologicamente ed economicamente tollerabili.
Per eseguire tale controlli, la Provincia può avvalersi dei soggetti autorizzati sul territorio.

(**) La L.R.8 luglio 2015 n.19 ha definito le funzioni amministrative confermate in capo alle Province e quelle trasferite a Regione Lombardia; tra le funzioni trasferite alla Regione ci sono quelle in materia di agricoltura, foreste, caccia e pesca ad eccezione di quelle in materia di vigilanza che rimangono affidate a tutti i soggetti previsti dall'art.27 della L.11 febbraio 1992 n.157 nonché dall'art.61 e 148 della L.R. 5 dicembre 2008 n.31.

Scarica decreto regionale 1585/2017

Scarica determina provinciale 360/2016


Per semplificare l'attività di rendicontazione dei dati sul controllo della fauna selvatica (segnalazioni di uscita, esito degli interventi, numero di abbattimenti, caratteristiche e destinazione dei capi ecc.) , la Provincia ha realizzato il seguente applicativo online.


Gestione fauna selvatica
Entra nell'applicativo


(31.07.2017)