Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Legge sui piccoli comuni, dalla Provincia massimo sostegno: subito 100mila euro per i territori smart land

info@provincia.bergamo.it

In Provincia di Bergamo è stata accolta con grande soddisfazione l'approvazione della legge sui piccoli Comuni. In un territorio come il nostro infatti il dialogo tra la Provincia Casa dei Comuni e le piccole comunità locali risulta fondamentale per lo sviluppo locale, e le scelte dell'Amministrazione provinciale in questi anni sono andate proprio nella direzione di premiare chi sa fare squadra promuovendo progetti di sviluppo condivisi.

"Oggi è un grande giorno - dichiara il presidente Matteo Rossi - in Senato è stata approvata definitivamente la legge sui piccoli comuni, un intervento fortemente sostenuto dall'Unione delle Province Italiane, un risultato raggiunto grazie a un lavoro ampio e comune del Parlamento col sostegno dall'Anci e di molte organizzazioni, a partire da Legambiente e Coldiretti, un provvedimento che valorizza l'Italia dei piccoli centri, quella che copre più di metà del territorio e nella quale abitano oltre 10 milioni di persone".

"Le piccole comunità - continua Rossi - non sono un'eredità del passato, ma una straordinaria occasione per difendere la nostra identità, le nostre qualità e proiettarle nel futuro. Con questa legge definiamo per i nostri territori una strategia di sviluppo sostenibile, che passa dalla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, storico, culturale ed eno-gastronomico e dalla modernizzazione dei servizi pubblici e delle infrastrutture materiali (strade) e immateriali (banda larga e ultralarga). La Bergamasca è un territorio naturalmente candidato a beneficiare della nuova legge: nella nostra provincia i piccoli Comuni sono oltre i due terzi del totale e ospitano una quota di popolazione doppia rispetto al dato nazionale".

"La dotazione di fondi - conclude il Presidente della Provincia - è ancora limitata (100 milioni dal 2017 al 2023) perciò occorre lavorare per rafforzarla a partire dalla prossima legge di stabilità. Al tempo stesso è importante che anche a livello regionale ci sia un'integrazione di risorse, proprio come la legge prevede, per non disperdere i finanziamenti ma finalizzarli dentro azioni condivise. Come Provincia promuoveremo nelle prossime settimane la più ampia discussione e conoscenza della legge insieme ai deputati e lungo questa direzione rafforzeremo i servizi ai Comuni in termini di progetti di sviluppo, fundraising, semplificazione e formazione, a partire dal bando Smart Land che verrà pubblicato nel mese di novembre e che metterà a disposizione centomila euro per le politiche di smart land, nel solco di quanto previsto dalla legge nazionale".

(28.09.2017)