Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne


info@provincia.bergamo.it

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999, la Provincia di Bergamo tramite la Commissione Pari opportunità e la Consigliera di parità ha proposto un programma di attività dislocate sul territorio provinciale.

"Nel proprio ruolo di ente sovracomunale, la Provincia promuove l'organizzazione di attività sul tema in sinergia con il territorio. Anche quest'anno la collaborazione è stata positiva con circa 20 realtà che hanno risposto al nostro richiamo", ha spiegato la presidente della Commissione pari opportunità Stefania Pellicano.


Ingrandisci e leggi la locandina

Informare, promuovere, sensibilizzare su questo tema è fondamentale. Episodi di femminicidio sono fenomeni strutturali, di matrice culturale, della nostra società: nel 2016 c'è stato 1 femminicidio ogni 3 giorni, con un numero di vittime tra 110 e 120. Mentre nei primi cinque mesi del 2017, si sono già registrati 29 casi.

In occasione del primo G7 delle Pari opportunità, sui diritti delle donne, che si è concluso giovedì 16 novembre a Taormina, è stato reso noto il fatto che in nessun Paese nel mondo c'è ancora una parità di genere "de facto”. I Paesi partecipanti hanno condiviso l'idea che non ci sia sviluppo senza un riequilibrio di genere, e che su questo tema serva "un cambio di mentalità”.

Non più solo parole per la parità di genere, ma azioni concrete per ridurre discriminazione e il gap tra uomini e donne. E' questa la conclusione a cui si è giunti e che ci si augura possa dare seguito ad azioni concrete".​

23 novembre presidio nel Piazzale della stazione FF.SS.

Ascolta la dichiarazione della Consigliera di parità Isabel Perletti:

Giovedì 23 novembre alle ore 17.30 nel Piazzale della stazione di Bergamo quindici associazioni del territorio provinciale, i tre sindacati confederali e le istituzioni locali hanno organizzato un'iniziativa di mobilitazione per rivendicare, finalmente azioni concrete e per dire "Basta parole” sulla violenza di genere..


Vedi istantanee del presidio:

Vedi istantanee della presentazione del presidio realizzate il 21 novembre in Provincia (nello spazio Viterbi):


Da sinistra a destra: Isabel Perletti, consigliera di parità della Provincia di Bergamo;  Federica Poli per Non una di meno Bergamo; Luisella Gagni per conto di CGIL, CISL e UIL; Oliana Maccarini in rappresentanza dei centri anti-violenza.

Hanno aderito all'iniziativa: Adesso donne 3.0; Aied Bergamo; Arcilesbica XX Bergamo; Associazione Aiuto Donna Uscire dalla Violenza; Associazione Dòne de Térem; Associazione Fiordiloto contro la violenza e maltrattamento alle donne; Casa delle donne Treviglio; Centro antiviolenza sportello donna Sirio Treviglio; CGIL-CISL-UIL; Commissione Pari Opportunità Provincia di Bergamo; Conferenza provinciale donne PD Bergamo; Consigliera di Parità Provincia di Bergamo; Consiglio delle donne Comune di Bergamo; Donne in nero; Donne per Bergamo; Fuori dal coro; I.F.E. Italia iniziativa femminista europea; Non una di meno Bergamo; Politeia; UDI - Unione Donne in Italia.

(24.11.2017)