Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Convegno UPI "Rafforzare le autonomie"

info@provincia.bergamo.it

Questa mattina al Centro Congressi Papa Giovanni XXIII si è tenuto il convegno organizzato dall'Unione Province d'Italia "Rafforzare le autonomie territoriali: la riforma delle Province nella prospettiva del regionalismo differenziato".

Il convegno rappresenta la seconda di due giornate in cui Bergamo ha ospitato l'UPI per una riflessione sul futuro di questi enti.

Vai alla notizia sull'assemblea UPI di ieri

"L'attuazione dell'art. 116 è una sfida per il Paese e una opportunità che deve essere colta dalle Province. E' l'occasione per dare risposte adeguate alle istanze dei differenti territori italiani, ma anche per rilanciare nel complesso il sistema delle Autonomie". Lo ha detto Achille Variati, presidente dell'Upi, nel suo intervento alla seconda giornata di lavoro a Bergamo, dedicata alla riflessione sull'attuazione del regionalismo differenziato. All'incontro sono intervenuti il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, il vicepresidente della Regione Veneto, Gianluca Forcolin.

Ascolta il presidente Rossi

Oggi - ha detto il presidente dell'UPI Variati - è la prima occasione di confronto tra le tre Regioni apripista , Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, e una parte rappresentativa del Paese e delle comunità". Forte l'appello dei Presidenti di Provincia ad avviare da subito una profonda modifica della legge 56/14, per restituire autorevolezza alle Province e garantire funzioni e risorse".
"La disponibilità a lavorare insieme dichiarata oggi dai Presidenti delle Regioni - ha commentato poi Variati - segna un passaggio fondamentale. Regioni, Province e Comuni hanno davanti la prova della prossima legge di stabilità: è essenziale affrontare questa sfida insieme per assicurare le risorse necessarie a garantire i servizi ai cittadini sul territorio".

"Il convegno di oggi e l'assemblea UPI di ieri sono stati anche l'occasione per ribadire che le province sono da considerare il punto di riferimento (costituzionalmente) obbligato di comuni e regione e per questo è indispensabile intervenire legislativamente per ricostruire e chiarire il complesso organico delle sue attribuzioni, e rimettere le Province in condizione di esercitare un ruolo strategico di regista dello sviluppo locale e di gestore dei servizi a rete non di pertinenza comunale. Il ritorno all'elezione diretta dei consigli e del presidente potrebbe contribuire a far identificare i residenti nella Provincia come appartenenti ad una comunità il cui sviluppo socio- economico, assetto territoriale infrastrutturale viene perseguito secondo criteri di uniformità e sussidiarietà", aggiunge il segretario generale della Provincia Immacolata Gravallese.

Ascolta riassunto degli interventi:


Scarica focus Le Province in Europa

Scarica scheda Proposta per l'attuazione del regionalismo differenziato

(28 giugno 2018)