Home Su Successiva

 

 

 

[ Associazione Diakonia ] Comunità Rouah ] Coop. Soc. Migrantes ] Associazione Il Porto ]

 

 

Associazione Diakonia

 

Identità:

L’Associazione, costituita con atto pubblico il 5 febbraio 1990 e riconosciuta dalla Presidenza della Regione Lombardia in data 28/10/1991, è un,associazione voluta e presieduta dalla Caritas Diocesana Bergamasca quale “strumento operativo” per la gestione di percorsi formativi e di opere-servizi assistenziali e promozionali della persona.

Tali opere-servizi vengono gestiti come “segno”, come presenza significativa che intende indicare ed educare a mettere in atto risposte promuoventi la persona.

Gestisce alcune risposte che sono “segno”, strumento, lievito per l’intera Comunità cristiana.

 

Finalità:

L’Associazione Diakonia, per perseguire il fine di una promozione integrale della persona, svolge attività di:

-        assistenza

-        beneficenza

-        formazione

-        educazione

-        consulenza

-        cultura

-        promozione

senza perseguire alcuna finalità di lucro.

 

Gestione:

I “servizi segno” (della Caritas Diocesana Bergamasca), gestiti dall’Associazione Diakonia e attivati per rispondere adeguatamente alle situazioni di povertà ed emarginazione presenti sul nostro territorio, sono i seguenti:

 

·      Centro di Primo Ascolto e Coinvolgimento

“Porta dei Cocci”

·      Centro di Prima Accoglienza

“Casa Cima”

·      Centro di Ascolto e Pronta Accoglienza Notturna

“Zarepta”

·      Centro di Accoglienza

“Kairòs”

·      Centro Pluriservizi

“Zabulon”

·      Servizio mobile di ascolto e di assistenza diurna e notturna

“Esodo”

 

 

 

CENTRO PRIMO ASCOLTO E COINVOLGIMENTO “PORTA DEI COCCI”

 

·      Offre ai diversi “volti poveri” presenti sul territorio, attenzione, ascolto e risposta ai loro più variegati bisogni

·      E’ “luogo” di osservazione, conoscenza e condivisione da parte della Comunità cristiana e di stimolo per l’Ente pubblico

·      Il Centro vuole essere:

-        “porta “aperta” in ascolto del territorio

-        “antenna” per captare i bisogni emergenti del territorio

-        “strumento” per diffondere una cultura di solidarietà

 

 

 

 

CENTRO DI ACCOGLIENZA “CASA CIMA”

 

·      Offre alloggio temporaneo a donne e minori immigrati

·      E’ luogo di costruzione di relazioni segnate dall’accoglienza, condivisione e socializzazione

·      E’ luogo di ricerca di soluzioni definitive di lavoro, alloggio ed integrazione nel territorio

 

 

CENTRO DI ASCOLTO E PRONTA ACCOGLIENZA “ZAREPTA”

 

·      Offre a ragazze, in situazione di emarginazione grave, la possibilità di trovare un luogo di ascolto e di pronta accoglienza per avviare possibili progetti di recupero del loro vissuto

 

·      La struttura garantisce spazi per:

-        L’ascolto e la costruzione di positive relazioni

-        La consumazione della cena e della colazione

-        La possibilità di alloggio notturno

 

CENTRO DI PRIMA ACCOGLIENZA FEMMINILE “KAIROS”

 

·      Offre a ragazze con problematiche della prostituzione (soprattutto dentro il fenomeno migratorio), la possibilità di trovare un luogo di accoglienza, di ricostruzione del proprio vissuto e di reinserimento nella società

 

·      La struttura del Centro garantisce spazi per:

-        La costruzione di positive relazioni

-        La condivisione dei vari momenti e percorsi della giornata

-        L’occupazione attiva del tempo

-        L’avvio di alcuni progetti lavorativi

-        L’avvio del percorso di reinserimento sociale

 

 

CENTRO PLURISERVIZI “ZABULON”

 

·      Offre alcune risposte a bisogni primari di giovani e adulti in situazione di grave emarginazione: igiene personale, alimentazione, alloggio

 

·      A partire dalla risposta a bisogni primari si vuole costruire o ricostruire relazioni positive con soggetti in situazione di grave emarginazione per fare progetti di risocializzazione

 

 

 

SERVIZIO MOBILE DIURNO E NOTTURNO “ESODO”

 

·      Offre, durante il giorno e la notte, ai diversi “volti” di emarginati gravi presenti sul territorio, risposte diversificate

 

·      Il servizio garantisce presenze sulla strada per:

-        L’incontro

-        L’ascolto

-        La relazione

-        Le risposte ai bisogni primari (alimentazione, vestiario, igiene, ricerca alloggio, cure mediche…)

-        La costruzione di progetti di sganciamento dalla strada e di reinserimento sociale.