Precedente Home Su Successiva

Le nazionalità ] I continenti ] Il genere ] L'età ] La località di provenienza ] [ Le famiglie anagrafiche ] Appendice ] Famiglie marocchine immigrate: presentazione ] Famiglie marocchine immigrate: risultati ]

 

 

Le famiglie anagrafiche

 

Le tipologie delle famiglie anagrafiche.

I dati forniti raccolti ed elaborati hanno consentito di vagliare quali sono, allo stato attuale, le differenti modalità di coabitazione degli immigrati anche se non è stato possibile, in assenza di una serie storica, coglierne l’evoluzione.

Con la definizione di famiglia anagrafica si sono indicati i 2099 stati di famiglia riportanti l’elenco degli individui che vivono insieme. 

Si è cercato di individuare alcune tipologie di famiglie anagrafiche rifacendosi alla numerosità e alle relazioni tra i conviventi e si è giunti alla definizione di 11 tipologie:

A: Coppia di coniugi o conviventi (M e F);

B: Coppia di coniugi con uno o due figli;

C: Coppia di coniugi con più di due figli;

D: Coppia di coniugi che vive con altri conviventi o parenti;

E: Coppia di coniugi con uno o due figli che vive con altri conviventi o parenti;

F:  Coppia di coniugi con più di due figli che vive con altri conviventi o parenti;

G: Conviventi dello stesso sesso (sono compresi anche parenti adulti dello stesso sesso che vivono insieme, come ad es. un intestatario che vive con due fratelli, un cugino e un amico);

H: Famiglia unipersonale;

I: Intestatario/a con uno o più figli;

L: Intestatario/a con uno o più figli che vive con altri conviventi o parenti;

M: Più di due conviventi dei due sessi (sono compresi anche parenti con un rapporto di parentela che non sia quello di marito e moglie, come ad es. un figlio adulto, intestatario di stato di famiglia, che vive con la madre ed un cugino). 

Non tutti i 2099 stati di famiglia risultano intestati a stranieri extracomunitari poiché, come già specificato, le anagrafi hanno fornito stati di famiglia nei quali fosse iscritto almeno un extracomunitario, intestatario o meno del documento. Sono 1796, quindi l’86% di quelli considerati, gli stati di famiglia intestati ad extracomunitari. I rimanenti sono intestati ad italiani (13% dei casi), e quindi si è in presenza di unioni miste, di coniugi italiani che hanno adottato minori stranieri o di italiani che coabitano con extracomunitari adulti, o sono intestati a stranieri non extracomunitari che vivono con extracomunitari ed anche ad extracomunitari provenienti da Paesi ad economia avanzata (circa 1% dei casi).

 

Tab. 7Numero delle famiglie anagrafiche intestate ad extracomunitari

               per tipologia di appartenenza.

Tipologie

Legenda

A

 

 

111 famiglie

B

 

 

 

313 famiglie

C

 

 

 

124 famiglie

D

 

 

 

31 famiglie

E

 

 

 

86 famiglie

F

 

 

 

30 famiglie

G

 

 

 

223 famiglie

H

 

 

 

757 famiglie

I

 

 

 

55 famiglie

L

 

 

 

29 famiglie

M

 

 

 

37 famiglie

TOT 1796

 

 

 

 

 

La distribuzione nelle diverse tipologie delle famiglie anagrafiche intestate ad un capofamiglia extracomunitario.

 

Il grafico 24 evidenzia la distribuzione nelle 11 tipologie di riferimento delle 1796 famiglie anagrafiche con capofamiglia  extracomunitario.

Le famiglie anagrafiche contrassegnate dalle lettere che vanno dalla A alla F, pur differenziandosi per il numero di figli, conviventi o parenti, sono accomunate dalla presenza di coppie, dunque la loro consistenza dà la misura del ricongiungimento familiare. Si nota come il 39% si caratterizzi per la presenza di una donna, il 31% per la presenza di figli (B, C, E, F) il 9% per la presenza di altri conviventi o parenti oltre alla coppia di coniugi (D, E, F). Il fatto che le famiglie di tipo B ( 17%), che prevedono la presenza di uno o due figli oltre la coppia, siano molto più numerose rispetto alle famiglie che oltre alla coppia prevedono più di due figli e altri conviventi o parenti, potrebbe spiegarsi col fatto che, in questi ultimi casi, la famiglia dovrebbe poter disporre di un’abitazione adeguata ad ospitare più di quattro persone cosa alquanto improbabile per le poco favorevoli dinamiche del mercato della casa (vedi inchiesta casa).

Il 54% (G e H) è costituito invece da coabitazioni piuttosto particolari; questi infatti sono nuclei formati da extracomunitari, per la quasi totalità dei casi, maschi della medesima nazionalità, che vivono insieme (G) e da extracomunitari che vivono da soli senza altri coinquilini e senza moglie o figli (H). Come si vedrà più avanti, l’estrema numerosità di extracomunitari che sono registrati presso le anagrafi comunali come famiglie unipersonali, lascia lo spazio al dubbio che si è comunque in presenza di coabitazioni e non di persone che vivono sole, specialmente quando vi sono forti concentrazioni di questo tipo di “famiglie” nella medesima via e al medesimo numero civico.

Il restante 7% delle coabitazioni costituisce un insieme variegato: spesso si tratta di donne (vedi grafico 25) che vivono sole con i figli ( I ) o con altri conviventi ( L ) e di coabitazioni tra adulti dei due sessi, anche parenti (M).  

 

Le nazionalità predominanti per numerosità di famiglie anagrafiche.

I grafici dal 26a al 26i mostrano le nazionalità del campione presenti con almeno 7 famiglie anagrafiche per ciascuna tipologia considerata; le rimanenti nazionalità figurano nella categoria “altri”.

Dai grafici 26b e 26c, risulta immediatamente evidente che il Marocco è la nazionalità che ha il maggior numero di famiglie anagrafiche caratterizzate da nuclei con figli (108 unità) e che ha anche il numero più significativo di nuclei allargati alla presenza di conviventi o parenti al di fuori della coppia capofamiglia (73 unità - grafico 26e) dimostrando una forte tendenza al ricongiungimento familiare. Il Senegal al contrario, sebbene sia insieme al Marocco la nazionalità più numerosa del campione, mostra una notevole predominanza di famiglie anagrafiche di tipo H, dunque unipersonali ( 227 unità – grafico 26h) e di coabitazioni tra maschi adulti (80 unità – grafico 26g) rispetto ai nuclei familiari costituiti dalla coppia con figli (solo 21 unità di tipo B e 7 unità di tipo C).

Tuttavia, come si vedrà meglio più avanti, anche le altre nazionalità che compongono il campione si caratterizzano per un’elevata presenza di “famiglie” di tipo H (vedi grafici 27a – 27i ). Lo stesso Marocco conta 192 persone registrate in anagrafe come famiglie unipersonali. Seguono l’India con 53 unità e l’Albania con 38. Sempre Marocco, India e Albania presentano insieme al Senegal un numero consistente di coabitazioni caratterizzate da una concentrazione di maschi adulti (rispettivamente 77, 10 e 12 unità).

Dell’Albania tuttavia bisogna evidenziare anche una certa tendenza al ricongiungimento familiare (vedi anche i dati relativi al Comune di Bergamo che evidenziano come l’Albania sia divenuta la seconda nazionalità più numerosa del capoluogo); è infatti presente con 32 famiglie di tipo B. 

La tendenza al ricongiungimento è confermata anche dalla presenza di un buon numero di coppie senza figli (23 unità per il Marocco, 14 per l’Albania e 12 per il Senegal – grafico 26 a) e dal numero di figli nati in Italia. Se si considera infatti il grafico 28, che evidenzia le nazionalità del campione che contano almeno 7 minori nati in Italia, si nota che dei 556 minori stranieri, il  43% ha genitori marocchini, l’11% senegalesi e il 7% albanesi.

 

 

Le tipologie predominanti.

I grafici dal 27 a al 27 i mostrano, per le 9 nazionalità del campione presenti con oltre 35 famiglie anagrafiche, la distribuzione delle 11 tipologie individuate. Queste nazionalità sono: il Marocco (563 famiglie), il Senegal (378), l’Albania (132), l’India (102), la Jugoslavia (66), il Ghana (60), la Tunisia (55), la Romania (49), il Pakistan (47).

Mediamente oltre il 50% delle famiglie anagrafiche è dato dall’unione di famiglie di tipo H e G. Il Senegal, l’India, la Romania, sono le nazionalità che presentano i valori più elevati, rispettivamente 82, 61 e 56%, mentre l’Albania, il Marocco e il Ghana sono le nazionalità che presentano i valori più bassi; il 29% per l’Albania e il 34% per il Ghana e il Marocco.

Oltre alle suddette tipologie, anche le famiglie anagrafiche di tipo B figurano nel campione in una percentuale consistente se paragonata alle rimanenti. Mediamente, il 17% dei nuclei familiari considerati è costituito dalla coppia con uno o due figli. Il Senegal e la Romania confermano tuttavia l’esiguo numero dei ricongiungimenti familiari con il 6 e l’8% di famiglie B.

Il Marocco ed il Pakistan sono le sole nazionalità che si caratterizzano per una elevata presenza di famiglie anagrafiche di tipo C, quindi con più di due figli (rispettivamente 13% e 17%); le altre nazionalità oscillano tra il 2 ed il 5%.

Le tipologie D, E ed F, le quali comprendono le famiglie anagrafiche allargate alla presenza di conviventi e/o parenti, non sono molto diffuse. La tipologia F, che presuppone la coabitazione di almeno 6 persone,  è la meno rappresentata: manca completamente per Albania, India, Romania e Pakistan.

Il Ghana, la Tunisia e la Romania presentano la particolarità di una presenza significativa di coppie senza figli (18%, 9% e 10%), tipologia familiare molto meno diffusa nelle altre nazionalità e completamente assente per il Pakistan.  Le famiglie anagrafiche del Pakistan, essendo completamente assenti anche nelle tipologie D, I, L, M, si possono quindi ripartire in due sole categorie: quella dei maschi che vivono soli o che coabitano e quella delle famiglie con figli e/o allargate alla coabitazione con altri conviventi o parenti.

L’Albania e la Jugoslavia infine sono le nazionalità che presentano una percentuale maggiormente significativa (rispettivamente il 15 ed il 13) di famiglie anagrafiche in cui vi è un solo capofamiglia che vive con i propri figli ( I ) o con altri conviventi o parenti (L) e famiglie in cui vi è una convivenza tra più persone adulte dei due sessi tra le quali non è possibile stabilire relazioni (a meno che non siano di parentela). Tuttavia la percentuale di presenza di tali tipologie è assai bassa; se si escludono Albania e Jugoslavia, mediamente solo il  4 % delle famiglie anagrafiche rientra in I, L, M.

 

 

Le possibili intersezioni tra le famiglie anagrafiche di tipo H e di tipo G.

Come accennato precedentemente, vi è il dubbio che gran parte delle numerosissime “famiglie” registrate in anagrafe come unipersonali siano in realtà delle coabitazioni tra maschi adulti soprattutto della medesima nazionalità. Tale dubbio viene dalla rilevazione di forti concentrazioni di questa tipologia ai medesimi numeri civici di diversi comuni del campione in esame.

Se si osserva infatti la TAB.8, che raccoglie gli 8 comuni del campione nei quali questo fenomeno è molto evidente, si nota che molti vivono concentrati, quindi nelle stesse vie e agli stessi numeri civici di altri connazionali.  Il grafico 29 inoltre mostra il caso più lampante di tali concentrazioni nel comune di Cologno al Serio; come è possibile ad es. che in VIA, r, (quindi allo stesso numero civico della medesima via), vi siano 19 appartamenti occupati ciascuno da 19 extracomunitari tra cui 9 senegalesi e 8 marocchini? Non è forse più realistico pensare che parte di queste persone coabitino?

Oltre che dall’evidenza di tali concentrazioni, il dubbio che gran parte di chi è iscritto in anagrafe come singolo, condivida in realtà una casa con altri connazionali, è alimentato anche dal fatto che sono note le difficoltà che gli stranieri extracomunitari hanno nel reperire alloggi a canoni ragionevoli.

 

Tab. 8: Comuni nei quali è evidente la concentrazione ai medesimi numeri civici di famiglie anagrafiche di  

              tipo H              

COMUNI

 

VIE E NUMERI CIVICI

 “H” AI MEDESIMI NUMERI CIVICI

NAZIONALITA'

TOT “H” CHE VIVONO CONCENTRATI

TOT “H” RESIDENTI

 

 

 

 

 

 

 

ALBANO

 

VIA, a

2

SENEGAL

15

34

 

 

VIA, b

2

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, c

3

EXTRACOM.DI CUI 2 MAROCCO

 

 

 

 

VIA, d

6

EXTRACOM.DI CUI 4 MAROCCO

 

 

 

 

VIA, e

2

EXTRACOM. DI DIVERSA NAZIONALITA'

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BREMBATE DI SOPRA

VIA, a

3

EXTRACOM. DI CUI 2 EGITTO

16

23

 

 

VIA, b

2

MAROCCO

 

 

 

 

VIA, c

11

INDIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CISANO BERGAMASCO

VIA, a

5

SENEGAL

15

24

 

 

VIA, b

4

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, c

6

EXTRA. DI CUI 3 ROMANIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COLOGNO AL SERIO

VIA, a

2

MAROCCO

 

 

 

 

VIA, b

2

EXTRACOM.DI DIVERSA NAZIONALITA'

86

111

 

 

VIA, c

2

EXTRACOM.DI DIVERSA NAZIONALITA'

 

 

 

 

VIA, d

2

EXTRACOM.DI DIVERSA NAZIONALITA'

 

 

 

 

VIA, e

3

MAROCCO

 

 

 

 

VIA, f

3

CINA

 

 

 

 

VIA, g

4

INDIA

 

 

 

 

VIA, h

4

MAROCCO

 

 

 

 

VIA, i

4

EXTRACOM.DI CUI 2 MAROCCO E 2 INDIA

 

 

 

VIA, l

4

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, m

4

EXTRACOM.DI CUI 3 SENEGAL

 

 

 

 

VIA, n

8

EXTRACOM.DI CUI 5 PAKISTAN E 2 SENEGAL

 

 

 

VIA, o

8

EXTRACOM.DI CUI 6 SENEGAL E 2 NIGERIA

 

 

 

VIA, p

8

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, q

9

EXTRACOM.DI CUI 7 SENEGAL

 

 

 

 

VIA, r

19

EXTRACOM.DI CUI 8 MAROCCO E 9 SENEGAL

 

 

 

 

 

 

 

 

ENDINE GAIANO

VIA, a

12

EXTRACOM.DI CUI 3 MAROCCO E 9 SENEGAL

12

21

 

 

 

 

 

 

 

NEMBRO

 

VIA, a

3

EXTRACOM. DI CUI 2 COSTA D'AVORIO

17

37

 

 

VIA, b

3

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, c

5

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, d

6

EXTRACOM. DI CUI 4 TUNISIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TELGATE

 

VIA, a

7

INDIA

16

24

 

 

VIA, b

3

INDIA

 

 

 

 

VIA, c

2

MAROCCO

 

 

 

 

VIA, d

2

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, e

2

SENEGAL

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TRESCORE

VIA, a

9

SENEGAL

59

87

 

 

VIA, b

7

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, c

5

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, d

5

SENEGAL

 

 

 

 

VIA, e

6

EXTRACOM. DI CUI 2 MAROCCO E 2 PAKISTAN

 

 

 

VIA, f

6

EXTRACOM. DI CUI 2 SENEGAL E 3 PAKISTAN

 

 

 

VIA, g

5

EXTRACOM. DI CUI 3 SENEGAL

 

 

 

 

VIA, h

3

MAROCCO

 

 

 

 

VIA, i

3

EXTRACOM. DI CUI 2 MAROCCO

 

 

 

 

VIA, l

2

EXTRACOM. DI DIVERSA NAZIONALITA'

 

 

 

 

VIA, m

2

EXTRACOM. DI DIVERSA NAZIONALITA'

 

 

 

 

VIA, n

2

JUGOSLAVIA

 

 

 

 

VIA, o

2

MAROCCO

 

 

 

 

VIA, p

2

ROMANIA

 

 

 

 

 

Anche i dati pertanto confermerebbero il gravoso problema del sovraffollamento degli appartamenti.  

Durante il lavoro di informatizzazione dei dati anagrafici, si è notato inoltre che alcuni “single” vivono nelle stesse vie e ai medesimi numeri civici di famiglie di connazionali, formate dalla coppia con figli, delle quali portano lo stesso cognome. Se ne può ipotizzare pertanto non solo la relazione di parentela ma anche la convivenza.

Analizzando infine i dati relativi agli stati civili (grafico 30) degli extracomunitari che vivono da soli (H) o insieme ad atri connazionali (G), si rileva che oltre il 40% di essi risulta coniugato e quindi ha una famiglia nel paese di origine. Anche questo dato può far pensare ad un potenziale aumento delle esigenze abitative degli extracomunitari nei comuni considerati poiché almeno 517 immigrati che attualmente vivono lontani dalle proprie famiglie potrebbero voler realizzare il ricongiungimento familiare. La numerosità delle famiglie anagrafiche G ed H  quindi, che attualmente rappresentano oltre il 50% delle famiglie anagrafiche intestate ad extracomunitari, potrebbe ridursi avendo come controparte l’aumento di altre modalità di convivenza caratterizzate dalla presenza della donna e dei figli.

 

 

Le unioni miste.

Il grafico 31 mostra la distribuzione delle 246 unioni miste del campione nell’ambito delle differenti tipologie individuate. Per unioni miste si sono intese le coppie formate da un italiano/a e da un extracomunitario/a a prescindere dal fatto che risultassero o meno intestatarie di stati di famiglia. Trattandosi di coppie, risultano chiaramente assenti le tipologie di coabitazione G, H, I, M. 

Le tipologie maggiormente rappresentate sono la A, la coppia senza figli e la B, la coppia con uno o due figli, che insieme rappresentano oltre il 60% del totale.

La tipologia C, la coppia con più di due figli e la tipologia F, la coppia che oltre ad avere più di due figli vive con altri conviventi o parenti, sono invece le meno rappresentate (rispettivamente il 2 e l’1%).

Sono invece ben rappresentate le unioni miste di tipo E ed L (14% entrambe).  Nel primo caso si ha un nucleo familiare costituito dalla coppia con uno o due figli che vive con altri conviventi o parenti. Tale tipologia, come mostra il grafico 31 a, può contenere anche nuclei familiari i cui capofamiglia siano entrambi italiani che convivono con nuore, generi o conviventi stranieri dei figli adulti.

Nel caso di L invece si ha un nucleo familiare costituito dall’intestatario/a dello stato di famiglia che vive con figli suoi e con un convivente del sesso opposto e non si può avere la certezza che si sia effettivamente in presenza di un’unione mista.

 

Il grafico 31 b evidenzia le principali nazionalità degli extracomunitari che compongono le unioni miste; si tratta nel 44% dei casi di stranieri provenienti da Albania, Romania, ex Unione Sovietica, Cuba, Brasile, Marocco.

La tabella 9 infine mostra, per le diverse tipologie di famiglie anagrafiche, le nazionalità delle mogli, dei mariti, dei conviventi di cittadini italiani. Si nota che si tratta soprattutto di donne (l’80%) delle quali il 77% è costituito da mogli e il 23% da conviventi.

 

Tab. 9 -

Tipologia A, 91 unioni miste

Nazionalità

mogli

mariti

Conviventi femmine

Conviventi maschi

nuore

generi

Cuba

9

 

1

 

 

 

Albania

8

2

2

1

 

 

Romania

5

 

 

3

 

 

C.S.I.

4

 

1

 

 

 

Brasile

3

1

1

1

 

 

Altri

23

9

16

1

 

 

Tipologia B, 64 unioni miste

Nazionalità

mogli

mariti

Conviventi femmine

Conviventi maschi

nuore

generi

Brasile

5

 

 

 

 

 

Marocco

4

4

 

 

 

 

Bulgaria

3

 

 

 

 

 

Argentina

 

4

 

 

 

 

C.S.I.

4

 

 

 

 

 

Nigeria

3

 

 

 

 

 

Polonia

3

 

 

 

 

 

Altri

24

10

 

 

 

 

Tipologia C, 4 unioni miste

Nazionalità

mogli

mariti

Conviventi femmine

Conviventi maschi

nuore

generi

Marocco

1

 

 

 

 

 

Polonia

1

 

 

 

 

 

India

1

 

 

 

 

 

Jugoslavia

1

 

 

 

 

 

Tipologia D, 15 unioni miste

Nazionalità

mogli

mariti

Conviventi femmine

Conviventi maschi

nuore

generi

Cuba

3

 

 

 

 

 

Romania

3

 

 

 

 

 

Altri

9

 

 

 

 

 

Tipologia E, 35 unioni miste      

Nazionalità

mogli

mariti

Conviventi femmine

Conviventi maschi

nuore

generi

Marocco

3

 

 

 

 

 

Altri

15

5

3

 

7

2

Tipologia F, 3 unioni miste

Nazionalità

mogli

mariti

Conviventi femmine

Conviventi maschi

nuore

generi

C.S.I.

 

 

 

 

1

 

Albania

 

 

 

 

1

 

Bulgaria

1

 

 

 

 

 

Tipologia L, 34 unioni miste

Nazionalità

mogli

mariti

Conviventi femmine

Conviventi maschi

nuore

generi

Albania

 

 

2

1

 

 

Marocco

 

 

2

1

 

 

Tunisia

 

 

 

3

 

 

Nigeria

 

 

3

1

 

 

Altri

 

 

14

1

6

 

Totali

136

35

45

13

15

2

 

 

A cura di Angela Perla