Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Politiche sociali / Autismo
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Il ruolo delle emozioni e dell'affettività nell'autismo: Atti del Convegno

Č disponibile la pubblicazione degli atti del Convegno "Il ruolo delle emozioni e dell'affettività nell'autismo”, organizzato il 22 maggio 2009 dal Settore Politiche Sociali e Salute, in collaborazione con il tavolo di coordinamento provinciale per l'autismo.

Scarica gli atti pdf2.5Mcopertina della locandina in tonalità rosa

"Questa pubblicazione on-line -sottolinea l'Assessore Domenico Belloli- raccoglie gli atti del convegno del 22 maggio 2009. Si è trattato di un'iniziativa che ha fatto seguito al lungo percorso formativo che, a partire dal 2001, il Settore Politiche Sociali e Salute ha messo in campo per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema dell'autismo, ma soprattutto per fornire una base scientifica e metodologica a tutti coloro che a diverso titolo, genitori, insegnanti, operatori, assistenti educatori e psicologi, operano nel contesto degli interventi psico-socio-educativi, che si sono rivelati uno strumento fondamentale ed indispensabile  per migliorare il processo relazionale e di apprendimento dei soggetti riferibili alle sindromi dell'autismo e per contribuire a migliorare la qualità della vita anche all'interno delle loro famiglie.

Molte sono state le tappe di questo percorso, che certamente non si è esaurito, e ciò che oggi mettiamo a disposizione di tutti quelli che ci hanno seguito negli anni  non solo dalla nostra provincia , ma anche da molte altre,  risponde alle richieste più volte esplicitate sul tema dell'affettività  nella  disabilità.
Credo che di quanto prodotto,  grazie al contributo di Hilde de Clercq, sia importante  rimanga documentazione, quale materiale di consultazione, riflessione  e strumento di lavoro.

La pubblicazione di questo documento è inoltre per me, da pochi mesi nominato Assessore provinciale, un segno della scelta di una continuità di attenzione ad un'area di lavoro, quella dell'autismo, che riguarda il sostegno ad una  genitorialità  spesso sofferta, ma che non si spaventa di fronte alle difficoltà insite nella patologia che ha colpito un proprio caro; al sostegno di una società educante che vuole trovare e applicare gli strumenti più efficaci per intervenire sugli apprendimenti e sulle relazioni interpersonali; al sostegno di un contesto sociale, come quello dei servizi,  che vuole capire per poter agire correttamente.

Consegnare queste riflessioni a quanti ogni giorno hanno responsabilità nel contesto dell'autismo è un modo per allargare una sensibilità che consenta di vedere con occhi nuovi un tema delicato e spesso negato come quello delle emozioni e dell'affettività nell'autismo.

Nella convinzione che il benessere delle persone, delle famiglie, delle comunità sia un tema non delegabile ad alcuno specialista, servizio o struttura, confido nel fatto che anche un testo possa contribuire a tenere viva la responsabilità di tutti nella logica della cura del bene comune.”

L'approfondimento di questo tema delicato e complesso è stato condotto dalla Dott.ssa Hilde de Clercq dell'"Opleidingscentrum Autisme Theo Peeters” di Anversa, che da anni segue con grande competenza e professionalità gli step formativi promossi dalla Provincia attraverso interventi rivolti ai genitori, ai professionisti, agli insegnanti, agli operatori che prestano la loro opera nel contesto dell'autismo.
Questo documento si prefigge di suggerire linee di intervento che consentano di affrontare con maggiori competenze il tema delle emozione e dell'affettività attraverso l'esperienza di chi opera quotidianamente in prima linea e di superare i timori che circondano questi aspetti nei confronti delle persone disabili.


Segreteria progetti autismo:
Provincia di Bergamo Settore Politiche Sociali
Via Camozzi 95, Bergamo
Telefono 035.387384 - Fax 035.387682
segreteria.spazioautismo@provincia.bergamo.it

(11.10.2010)