Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Ambiente / AIA - Impianti termici / Pubblicazioni AIA
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Autorizzazione integrata ambientale. Pubblicazione istanze

segreteria.ippc@provincia.bergamo.it
Pubblicazioni del gestore ai sensi art. 29 quater c.3 D.Lgs. 152/2006 s.m.i.

Pubblicazione ai sensi art. 29 quater c.3 D.Lgs. 152/2006 s.m.i.

Metalltech S.r.l. .  - Comune di Costa di Mezzate

Metalltech S.r.l.  con nota in atti provinciali al prot. 13626  del  04.03.2019, integrata con note in atti provinciali ai prot. 30121 e 30122 del 15.05.2019  e prot 31594 del 21.05.2019, ha  presentato istanza di verifica di assoggettabilità a Valutazione di impatto ambientale ed istanza volta ad ottenere il rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale  in relazione al progetto di installare  un  nuovo impianto per il trattamento di superficie di metalli  (volume vasche di trattamento >30 mc) in una porzione di un capannone posto a Nord dello stabilimento di  via Nazioni Unite n. 32, in Comune di Costa di Mezzate in cui attualmente esercita attività di lavorazioni meccaniche. 

Con nota prot. 48803 del 7.08.2019 la Provincia di Bergamo ha comunicato, confermando le  valutazioni della  Conferenza dei Servizi istruttoria convocata dalla Provincia nell'ambito del procedimento di Verifica di assoggettabilità a  VIA  e tenutasi in data 31.07.2019,  che il progetto non è da assoggettare a Valutazione di Impatto ambientale,  tenuto conto degli impegni assunti dalla ditta  nella Conferenza medesima e  salvo il rispetto di alcune condizioni.

Con nota prot. 48869  del 7.08.2019  la Provincia di Bergamo ha comunicato l'avvio del procedimento per il rilascio dell'AIA.

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 06.09.2019.

________________________________________________________________

Azienda Agricola Bonaita Gianpaolo - CARAVAGGIO (BG)
L'Azienda Agricola Bonaita Gianpaolo con nota pervenuta in atti al prot. n. 8062 del 06.02.2019 e s.m.i. ha presentato istanza di modifica sostanziale dell'AIA (di cui al provvedimento D.D. n. 2269 del 30.10.2014) relativa all'insediamento IPPC (allevamento intensivo di pollame) ubicato in Via delle Biligornie in Comune di Caravaggio (BG).

Le modifiche richieste riguardano sinteticamente:
• l'ampliamento del complesso zootecnico esistente di galline ovaiole con la realizzazione di un nuovo capannone e del locale di deposito delle uova, l'installazione di quattro sili di stoccaggio mangime e l'ampliamento dell'esistente platea di stoccaggio della pollina;
• la tipologia di allevamento da attuarsi nella nuova struttura (allevamento in aviario); il sistema a gabbie arricchite continuerà invece ad essere quello attuato nel capannone n. 1 esistente.

La realizzazione degli interventi progettati porterà il complesso IPPC ad assumere una configurazione diversa da quella prevista nel progetto sul quale, con D.D. n. 1089 del 20.05.2014, era stato espresso "Giudizio positivo di compatibilità' ambientale ai sensi del D.Lgs. 152/06 e della L.R. 5/2010. Alle condizioni di progetto previste nella modifica presentata dall'Azienda, il complesso IPPC raggiungerà complessivamente una potenzialità di allevamento di 240.360 capi a fronte della potenzialità di 250.000 capi prevista invece nel progetto sottoposto a VIA nel 2014.


Con nota prot. 32169 del 23.05.2019 la Provincia di Bergamo, tenuto conto degli elementi acquisiti  (tra cui il parere del Comune di Caravaggio in ordine all'inserimento paesistico)  e delle valutazioni svolte dalla Società, ha concordato con quest'ultima sul fatto che dalle modifiche proposte non sono da attendersi notevoli ripercussioni sull'ambiente (con riferimento alla casistica di cui al punto "8t” dell'allegato IV della parte seconda del D.lgs n. 152/2006) ed ha comunicato l'avvio del procedimento per il rilascio dell'AIA.

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 22.06.2019.
_________________________________________________________________

Azienda Canevisio Bruno.- Comune di Fornovo San Giovanni (BG).

Con nota agli atti provinciali al prot. n. 79847 del 18.12.2018 L'Azienda Canevisio Bruno ha presentato istanza di rilascio di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) per svolgere l'attivita' di cui al punto 6.6 b dell'allegato VIII alla parte seconda del D.Lgs152/2006 s.m.i. (impianto di allevamento intensivo di suini con più di 2.000 posti di suini da produzione di oltre 30 kg) nello stabilimento ubicato in Via Marconi in Comune di Fornovo San Giovanni (BG).

In seguito alla realizzazione degli interventi in progetto (in particolare con la revisione dei reparti interni alle strutture esistenti autorizzati e una ridistribuzione delle categorie allevate), l'allevamento di suini avra' una potenzialità di 1014 posti della categoria scrofe superiore alla soglia di assoggettabilita' alla normativa IPPC fissata a 750 posti.

 

Con nota provinciale prot. 30424 del 15.05.2019 il progetto è stato escluso dall'assoggettabilita' alla Valutazione di Impatto Ambientale.

 

Con nota prot. 30760 del 17.05.2019 la Provincia di Bergamo ha comunicato l'avvio del procedimento per il rilascio dell'AIA.

 

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 17.06.2019.

 

________________________________________________________________

GMP Group s.r.l.  - Albano S.Alessandro

GMP Group S.r.l. con nota  agli atti provinciali  al prot. 80898 del 21.12.2018 ha  presentato istanza di verifica di assoggettabilità a VIA ed istanza volta al rilascio di Autorizzazione Integrata Ambientale in quanto ha in progetto di apportare alcune modifiche all'esistente stabilimento  di Albano S.Alessandro  (in cui  attualmente effettua  attività di produzione di cerchi in lega per autoveicoli, mediante fusione dell'alluminio, stampaggio in conchiglia, lavorazione meccanica e verniciatura).

In seguito alla realizzazione delle modifiche in progetto la  capacità fusoria di progetto passerà dalle attuali 19.2 t/giorno a 52.8 t/giorno.

Con nota prot. 20626 del 29.03.2019 la Provincia di Bergamo ha comunicato, confermando le  valutazioni della  Conferenza dei Servizi istruttoria convocata dalla Provincia stessa nell'ambito del procedimento di Verifica di assoggettabilità a  VIA  e tenutasi in data 21.03.2019,  che il progetto non è da assoggettare a Valutazione di Impatto ambientale, salvo il rispetto di alcune prescrizioni/ condizioni.

Con nota prot.  21426 del 2.04.2019  la Provincia di Bergamo ha comunicato l'avvio del procedimento per il rilascio dell'AIA.

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 02.05.2019.

_________________________________________________________

Società Agricola Castello di Bandera G. e Ferrari A. S.S. - Comune di  Fontanella

Con nota agli atti provinciali al prot. n. 75681 del 29.11.2018 la Societa' Agricola Castello di Bandera G. e Ferrari A. S.S. ha presentato istanza  di rilascio di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)  per svolgere l'attivita' di cui al punto 6.6 b dell'allegato VIII alla parte seconda del D.Lgs152/2006 s.m.i. (impianto di allevamento intensivo di suini con più di 2.000 posti di suini da produzione di oltre 30 kg) nello stabilimento ubicato in Via Cascina Castello, 2 in Comune di Fontanella (BG).

In seguito alla realizzazione degli interventi in progetto (in particolare con la  realizzazione del nuovo capannone), l'allevamento di suini avra' una potenzialità di 2800 posti (a fronte dell'attuale potenzialità di 1360 posti) superiore alla soglia di assoggettabilita' alla normativa IPPC.

Con nota provinciale prot. 64918 del 9.11.2017 il progetto è stato escluso dall'assoggettabilita' alla Valutazione di Impatto Ambientale.

 Con nota prot. 21430 del 02.04.2019 la Provincia di Bergamo ha comunicato l'avvio del procedimento per il rilascio dell'AIA.

 I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 02.05.2019.

_____________________________________________________________

Metal Finish S.p.A..- Comune di  Seriate

Con nota in atti provinciali al prot. 74262 del 26.11.2018, integrata con nota in atti provinciali al prot. 81312 del 27.12.2018, con nota in atti provinciali al prot 764 dell'8.01.2019 e con nota in atti provinciali al prot 12838 del 27.02.20191, Metal Finish S.p.A. ha presentato istanza volta ad ottenere autorizzazione integrata ambientale (AIA) per svolgere all'interno dell'esistente stabilimento di Seriate l'attività di cui al punto 2.6 dell'allegato VIII alla parte seconda del D.Lgs152/2006 s.m.i. ( trattamento di superficie di metalli e materie plastiche mediante processi elettrolitici o chimici qualora le vasche destinate al trattamento abbiano un volume > 30 m3 )
Metal Finish S.p.A effettua attività di ossidazione anodica di semilavorati d'alluminio conto terzi (attività IPPC) e produzione di Solfato d'Alluminio ottenuto dal recupero di Alluminio Idrossido risultante dalla depurazione delle proprie acque di lavorazione e dal recupero di rifiuti provenienti da terzi (rifiuti identificati con codice CER 060503 (fanghi prodotti dal trattamento in loco degli effluenti, diversi da quelli di cui alla voce 060502) e CER 110110 (fanghi e residui di filtrazione, diversi da quelli di cui alla voce 110109) ).
L'azienda ha iniziato la propria attività nell'attuale sede a Seriate nell'anno 1962

Con nota prot. 13708.del 04.03.2019 la Provincia di Bergamo ha comunicato l'avvio del procedimento per il rilascio dell'AIA.

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA-del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 03.04.2019.

.______________________________________________________________

 FAB S.r.l.- Comune di  Telgate.

Con nota in atti provinciali al prot. 561 del 07.01.2019 , integrata con note in atti provinciali al prot. 7473 del 05.02.2019, e  al prot. 8151 del 07.02.2019  FAB S.r.l. ha presentato istanza volta ad ottenere  autorizzazione integrata ambientale (AIA)  per svolgere all'interno di un insediamento produttivo in Telgate, Via I° Maggio, 40/a l'attività  di  cui al punto 2.5b dell'allegato VIII alla parte seconda del D.Lgs 152/2006 s.m.i. (attività di fusione e lega di metalli non ferrosi).

Si tratta  di attività soggetta ad Autorizzazione integrata Ambientale, calcolando la potenzialità fusoria per un tempo di 24 ore al giorno (massima capacità fusoria =12 tonnellate/giorno  Forno F01 Bronzo +4.8 tonnellate/giorno  forno F2 alluminio +3.75 tonnellate/giorno forno F4 Bronzo = 20.55 tonnellate/giorno, maggiore di 20 tonnellate al giorno, soglia AIA). La produzione effettiva inizialmente sarà comunque inferiore ( circa 14.2 t/giorno), perché l'Azienda  lavorerà 10 ore giorno.

L'attività non risulta invece, dai calcoli effettuati dalla Ditta in merito alla massima capacità di progetto dell'attività fusoria, soggetta a Verifica di assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale: la soglia  per l'assoggettamento a Verifica di VIA risultante  dalla riduzione del  50%  del valore  soglia (50 t/g) riportata dal D.Lg.152/2006 s.m.i.  per effetto del D.M.  30 marzo 2015 è di 25 tonnellate /giorno, in quanto l'attività sarà localizzata in un Comune in cui  gli standard di qualità ambientale fissati dalla normativa dell'Unione europea  per le polveri, specifico inquinante  emesso, risultano  superati negli ultimi anni.

Con nota prot. 8589 dell'8.02.2019 la Provincia di Bergamo ha comunicato l'avvio del procedimento per il rilascio dell'AIA.

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano.

Al Servizio AIA-del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 10.03.2019.

_____________________________________________________________

P.F.C. S.r.l. - Via Crema, 70 - Cologno al Serio 

La Provincia di Bergamo, su istanza presentata in data 12.12.2016 (prot. prov. 81343 del 22.12.2016) successivamente integrata, dalla Società PFC 2000 S.r.l. ai sensi dell'art 29-ter del D.Lgs 152/2006 e s.m.i., ha avviato il procedimento amministrativo per il rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale relativamente all'esercizio delle attività di cui al punto 5.5 dell'allegato VIII Parte II del medesimo decreto legislativo (Accumulo temporaneo di rifiuti pericolosi non contemplati al punto 5.4 prima di una delle attività elencate ai punti 5.1, 5.2, 5.4 e 5.6 con una capacità totale superiore a 50 Mg, eccetto il deposito temporaneo, prima della raccolta, nel luogo in cui sono generati i rifiuti), in comune di Cologno al Serio in via Crema, 70.
Nell'installazione sono svolte anche attività non rientranti nell'allegato VIII parte II del D.Lgs 152/2006 e s.m.i...
Scarica l'avvio del procedimento

Il progetto con nota provinciale prot. 64918 del 9.11.2017, è stato escluso dall'assoggettabilità alla Valutazione di Impatto Ambientale.

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico, presso gli uffici del Settore Ambente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 3° piano.

All'Ufficio Vigilanza Impianti del Servizio Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro il giorno 16.06.2018 (30 giorni dalla data di pubblicazione del presente annuncio ai sensi dell'art. 29-quater, comma 4, del D.Lgs 152/2006 e s.m.i.).

________________________________________________________________

San Giorgio  S.r.l - Strada Statale Soncinese, km 5,455 - Calcinate

 

La Provincia di Bergamo, su istanza presentata in data 1 agosto 2014 da San Giorgio  S.r.l. ai sensi dell'art. 29-ter del Titolo III-bis della parte seconda del D.Lgs.152/2006 s.m.i. e successivamente integrata, ha avviato il procedimento amministrativo per il rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale/IPPC ai sensi dell'art. 29-ter del D.Igs. 152/06 e s.m.i., relativamente all'esercizio dell'attività di cui 5.1, 5.3a, 5.3b e 5.5  dell'allegato VIII al medesimo decreto legislativo, in Comune di Calcinate, in via Strada Statale Soncinese, km 5,455.

Il progetto, con nota prot. prov. 337 del 05.01.2016 del servizio Aia-Impianti Termici della Provincia di Bergamo,  è stato escluso da assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale.

 

I documenti e gli atti inerenti il procedimento sono depositati al fine della consultazione del pubblico presso gli uffici del Settore Ambiente della Provincia di Bergamo - Via Sora, 4 - 1° piano. Al Servizio Aia-Impianti Termici del Settore Ambiente della Provincia possono essere presentate osservazioni scritte sulla domanda di autorizzazione entro trenta giorni dalla data di pubblicazione del presente annuncio (data pubblicazione annuncio 13.05.2016) ai sensi del comma 4 dell'art. 29-quater del Titolo III della parte seconda del D.Lgs. 152/2006 s.m.i.

 

Consulta l'avvio di procedimento


________________________________________________________________________

ITALCEMENTI SpA - Calusco d'Adda

Italcementi S.p.A. con nota consegnata il 15.10.2014 ha inviato alla Provincia di Bergamo istanza di modifica sostanziale dell'autorizzazione integrata ambientale rilasciata per lo stabilimento di Calusco d'Adda. L'istanza è stata presentata anche con valenza di istanza di riesame ai sensi dell'art 29 octies comma 3 del D.Lgs.152/2006 s.m.i. La ditta ha presentato alla Provincia di Bergamo contestuale istanza di Valutazione di Impatto Ambientale

Il progetto prevede:

  • l'incremento da 30.000 t/anno a 110.000 t/anno del quantitativo di combustibili costituiti da rifiuti solidi non pericolosi (CSS) da utilizzare nel forno di cottura del clinker in parziale sostituzione dei combustibili fossili convenzionali;
  • la diversificazione delle tipologie di rifiuti CSS;
  • l'utilizzo di CSS-combustibile ex DM 14.02.2013. n.22 (non rifiuto).

In caso di esercizio del forno alla massima potenzialità e alla massima quantità di utilizzo di rifiuti non pericolosi CSS il Progetto prevede un risparmio, rispetto allo stato attualmente autorizzato, di combustibili convenzionali (coke di petrolio) da un minimo di circa 31.750 t/anno ad un massimo di circa 71.382 t/anno di combustibile tal quale pari rispettivamente ad un fabbisogno termico della linea di cottura pari al 27,6 % e al 62,1%

Consulta l'avvio di procedimento

Consulta l'avviso al pubblico VIA e  AIA 

________________________________________________________________________

AVVISI DI PROCEDIMENTO DI RIESAME IN SEGUITO ALLA PUBBLICAZIONE IN GUUE DELLE "BAT CONCLUSIONS" DI SETTORE E RICHIESTA DOCUMENTAZIONE ALLE DITTE

Acciaio
Dalmine S.p.A. - Lucchini RS. Sp.A.- Olifer ACP S.p.A.

Calce
Unicalce  S.p.A. - stabilimento Val Brembilla, Unicalce S.p.A. - stabilimento Sedrina loc. Lisso, Unicalce S.p.A. - stabilimento Sedrina loc. Cacosio

Vetro
Saint Gobain PPC Italia S.p.A. - Prince Minerals S.r.l.

Cemento
Italcementi s.p.A. - con modifica sostanziale -Sacci S.p.A.

Carta e cartone
Cartiera CA-MA Srl

Allevamenti Intensivi (Suini ed Avicoli)
Az.Agr.Valcovel, All.Invenizzi, Az.Agr.Al_Campo, Az.Agr.Belvedere,
Az.Agr.Bizzoni, Invernizzi_Bernardino_Sante, Mazzoleni_Rosanna,
Soc.Agr.Antegnate, Soc.Agr.Capoferri, Soc.Agr.La_Pellegrina, Soc.Agr.SSB,
Soc.Agr.San_Luigi, Toninelli_C.,

Società Agricola Il Montizzolo di Merigo Donatello, Azienda Eredi di Rapis Mario, Società Agricola Cascina Ferribona S.S, Società Agricola Magica Srl ,  Azienda Fornari Enrico, Societa' Agricola Zanini S.S, Societa Agricola Magnolia Srl . Emilio Mauri Spa, Società agricola Magnolia Cascina Buongiardino,  Società Agricola di Gattinoni Silvio e Pietro S.S. Corte Etrusca, Invernizzi Adriano e Domenico Società Agricola S.S., Azienda Agricola Serena di Lingiardi Sandro Fabrizio Azienda Venier S.S. Società Agricola di Venier Giovanni

Metalli non ferrosi - processo Waelz - Pontenossa s.p.A.

 

________________________________________________________________________

AVVISI DI AVVENUTA TRASMISSIONE DA PARTE DELLE DITTE DELLA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA CON L'AVVIO DI PROCEDIMENTO DI RIESAME.

Cartiera CA-MA Srl - Lallio -  avviso pubblico per partecipazione al procedimento

Pontenossa S.p.A. - avviso pubblico per partecipazione al procedimento


Aggiornato al 17.10.2019