Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Istruzione Formazione e Lavoro / Istruzione e Formazione
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Giovani testimoni di memoria, evento conclusivo del progetto

segreteria.istruzione@provincia.bergamo.it

Sabato 16 aprile si è tenuto conclusivo del progetto "Giovani testimoni di memoria. Imparare a narrare la storia", promosso dalla Provincia di Bergamo lo scorso anno in occasione del 70° anniversario della Liberazione e che ha coinvolto numerosi studenti durante l'anno scolastico 2015/2016.

Scarica il programma .pdf 900K

Vai all'illustrazione del progetto

In occasione della prossima ricorrenza della Festa di Liberazione sono stati presentati i lavori finali di questo percorso formativo, proposto dalla Provincia insieme all'Ufficio scolastico territoriale di Bergamo e in collaborazione con l'ISREC - Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea, che ha coinvolto 19 scuole secondarie di secondo grado e 4 istituzioni formative, per un totale di 39 classi e circa 900 studenti. Il percorso proposto, a partire dalla biografia di alcuni partigiani bergamaschi, ha visto i giovani cimentarsi con l'approfondimento della storia locale e la rielaborazione attraverso esperienze di laboratorio in diverse forme, dal teatro alla musica.

La mattinata ha visto la presenza del presidente della Provincia Matteo Rossi, della consigliera delegata alle politiche per la scuola  Perlita Serra, della dirigente dell'UST di Bergamo Patrizia Graziani e della direttrice dell'ISREC Elisabetta Ruffini, oltre che dell'assessore all'Innovazione del Comune di Bergamo Giacomo Angeloni.

Ascolta Matteo Rossi

Ascolta Perlita Serra

La prima parte si è svolta nel cortile della Provincia, che lo scorso 25 aprile è stato intitolato ai fratelli Quarti, con i saluti istituzionali e l'acolto di alcune canzoni scrtte ed eseguite dagli studenti con la partecipazione del gruppo musicale "I Fratelli Sana". "Siamo qui per omaggiare le persone che ci hanno fatto un regalo enorme, la libertà - ha detto il presidente Rossi - oggi dobbiamo saperne fare tesoro e non dimenticare mai il loro sacrificio". La dirigente scolastica Patrizia Graziani ha sottolineato il valore importante di questa iniziativa: "La libertà e la partecipazione si insegnano attraverso la cultura, per questo è fondamentale partire dalle scuola, luogo principale per insegnare alle persone ad essere libere".

Ascolta Patrizia Graziani

L'evento si è poi spostato nell'auditorium in piazza della Libertà con la presentazione da parte degli studenti degli elaborati prodotti attraverso un coinvolgente racconto a più voci frutto dell'esperienza didattica e formativa partecipata di circa 300 rappresentanti.

Alcuni di questi lavori inoltre rimarranno in mostra fino al 25 aprile nel cortile fratelli Quarti di via Tasso.

Ascolta Elisabetta Ruffini

Ascolta Luciana Bramati


Le scuole che hanno partecipato

19 Istituti di Istruzione secondaria di 2° grado

Istituto Superiore Turoldo di Zogno
IPSSAR di San Pellegrino Terme
Istituto Superiore Romero di Albino
Istituto Superiore Fantoni di Clusone ​
Istituto Superiore Amaldi di Alzano Lombardo
Istituto Superiore Riva di Sarnico
Istituto Superiore Lotto di Trescore Balneario
Istituto Superiore Rigoni Stern di Bergamo
Istituto Superiore Natta di Bergamo
Liceo Falcone di Bergamo
Istituto Superiore Caniana di Bergamo
Liceo Secco Suardo di Bergamo
Istituto Superiore Mamoli di Bergamo
Liceo Capitanio di Bergamo
Istituto Superiore Einaudi di Dalmine
Istituto Superiore Betty Ambiveri di Presezzo
Istituto Superiore Maironi da Ponte di Presezzo
Liceo Galilei di Caravaggio
Istituto Superiore Don Milani di Romano di Lombardia

4 ISTITUZIONI FORMATIVE

Engim Lombardia
Acof Bergamo
Associazione Sistema di Bergamo
Enaip Lombardia Bergamo

(16.04.2016)