Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home / ATTIVITA' / Politiche sociali / Immigrazione
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Cd rom Immigrazione

 Il Rapporto Immigrazione 2003, realizzato dall'Area immigrazione dell'Osservatorio Politiche sociali della Provincia di Bergamo, è rivolto ai soggetti impegnati nell'attuazione delle politiche sociali secondo il nuovo modello di welfare.

Gli ambiti territoriali ex L. 328/2000, gli enti locali e il terzo settore sono quindi i principali destinatari di questo lavoro, insieme alle istituzioni, agli studiosi, agli stessi immigrati e a tutte le persone a diverso titolo interessate ai fenomeni migratori.
Il Rapporto si pone in continuità con il precedente cd rom Rapporto Immigrazione 2000 di cui costituisce l'aggiornamento e l'ampliamento. Anche questo prodotto è stato realizzato grazie alla fattiva collaborazione tra Provincia, Prefettura, Comune di Bergamo, ASL, CSA, Caritas. Altri enti hanno apportato un importante contributo fornendo dati e materiali (Sportelli immigrazione, Comuni e Comunità Montane, Questura, Università degli Studi di Bergamo, Unione Industriali, Biblioteche e centri studi, ecc.).

La novità importante del presente lavoro è costituita dal fatto che rappresenta l'esito del progetto Rete interprovinciale di attività a supporto dell'Osservatorio regionale per l'integrazione e la multietnicità, finanziato dalla Regione Lombardia ex L. 40/98. Gli Osservatori di diverse Province lombarde hanno collaborato tra di loro e con l'ISMU al fine di raccogliere dati confrontabili ed utili sia a livello locale sia a livello regionale.

La diffusione dei dati relativi ai processi migratori, che qualifica  la presenza della Provincia nel Consiglio Territoriale dell'Immigrazione, consente di avere una vasta e puntuale conoscenza del fenomeno, ma non è fine a se stessa. Il Rapporto immigrazione 2003 è diretto a fornire elementi per programmare politiche adeguate, per potenziare le capacità d'intervento e le iniziative di tutti i soggetti impegnati in questo ambito e contribuire così alla promozione di una cultura dell'integrazione.