Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Rapporto 2009 osservatorio turistico

logo stilizzatoSPAZIO VITERBI
Bergamo, Palazzo della Provincia di via Tasso 8
Informazioni: telefono 035.387161
segreteria.turismo@provincia.bergamo.it

Martedì 8 giugno alle ore 11, nello spazio Viterbi del Palazzo della Provincia, si è tenuta la presentazione del rapporto 2009 dell'Osservatorio turistico della Provincia di Bergamo, che consiste nell'analisi statistica e monitoraggio dei fenomeni turistici sul territorio.

al tavolo dello spazio Viterbi Machiavelli, Bonassoli e addetta stampa

Alla presentazione sono intervenuti l'assessore al Turismo e Attività produttive Giorgio Bonassoli, Andrea Machiavelli, direttore del Cestit Università di Bergamo, e numerosi esponenti del mondo del turismo.

"In un momento di crisi del turismo possiamo dire che Bergamo ha tenuto - ha commentato l'assessore Bonassoli - puntiamo a un continuo miglioramento grazie a un vasto progetto di comunicazione che stiamo sviluppando, alla sinergia con l'aeroporto e alla riorganizzazione delle risorse che abbiamo a disposizione".

I numeri salienti

I flussi turisti nel 2009, derivanti dalla rilevazioni presso le strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere del territorio, fanno registrare un modesto incremento (+0,7%) in termini di pernottamenti (presenze), con un modesto regresso (-1,13%) in termini di arrivi (visitatori) rispetto all'anno precedente.

campo lungo spazio Viterbi pieno di pubblico

Il risultato, nonostante un segno negativo, può essere considerato positivamente alla luce di un anno che ha registrato a livello nazionale un decremento del 4-5%.  Il buon risultato della provincia di Bergamo si deve soprattutto agli stranieri: mentre infatti le
presenze dei visitatori esteri sono aumentate del 4,6%, quelle degli italiani sono diminuite dell'1,3%. Inoltre l'incremento degli stranieri ha interessato esclusivamente l'extralberghiero (B&B e campeggi), mentre gli alberghi sono rimasti stabili,  fenomeno attribuibile alla corrente crisi economica.

A livello di aree la situazione si presenta articolata, a seconda del sistema turistico di riferimento:

  • nell'area di Bergamo e pianura si è verificato un incremento contenuto (+2,1% in termini di presenze), interamente attribuibile agli stranieri e interamente orientato alla ricettività extraalberghiera (B&B),
  • nelle aree montane si è verificato un deciso decremento (-6,3%) in termini di presenze,
  • nell'area dei Laghi si è verificato un deciso incremento di presenze e di arrivi, non solo attribuibile agli stranieri (+18%), ma anche agli italiani (+15%).

Oggi gli stranieri superano il 45% a Bergamo e pianura, raggiungono il 33% nell'area de laghi e si fermano invece al 13% nelle valli orobiche.


logo pdf Scarica il rapporto 2009 1,08M

logo pdf Scarica le slides di presentazione 1,5M

(8 giugno 2010)