Logo Provincia di Bergamo
Benvenuti nel sito della Provincia di Bergamo

Salta la navigazione principale

Sei in: Home
Acarattere piccolo - Acarattere medio - Acarattere grande
|
  data odierna:   
|

Quattro Motori per l'Europa e politiche giovanili

giuseppe.marletta@provincia.bergamo.it 

"Quattro Motori per l'Europa e cooperazione allo sviluppo: esperienza a confronto"

Una delegazione del coordinamento territoriale della Gioventù della Catalogna (Spagna) arriverà in Provincia, nella sede dell'ufficio Servizio civile, mercoledì 9 aprile. La visita si inserisce nell'ambito dell'iniziativa Quattro Motori per l'Europa, attraverso un progetto che mira a confrontare  le principali politiche e servizi per i giovani nelle Regioni motore: Lombardia, Rhone Alpes, Catalunya e Banden Wuerttenberg.

Tale progetto è promosso dalla "Commissione giovani e sport dell'associazione" delle Quattro Regioni Motori con l'obiettivo di costituire legami stabili per progettualità sostenuti dalla Comunità europea.

L'attuale situazione internazionale, molto fluida, in una fase di continuo mutamento edalla ricerca di un difficile assestamento, chiede al mondo della cooperazione allo sviluppo di adattarsi, sviluppando nuovi schemi interpretativi. E' questa l'idea alla base dell'iniziativa "Quattro Motori per l'Europa". Ed è con questa finalità che  la Commissione ha elaborato indicazioni utili per i giovani, le associazioni e tutti gli operatori pubblici privati che intendono attivare e condividere scambi.

Lombardia, Rhone Alpes, Catalunya e Baden Wuerttenberg si sono confrontate sui vari  tema per scambiare modelli ed esperienze, nella consapevolezza che questa è la strada per cogliere le necessità e le esigenze più stringenti, ma anche per comprendere quali possono essere le iniziative maggiormente in grado di innestare un mutamento virtuoso, un rilancio di tutto il contesto e dell'area nella quale si opera.

Il processo di globalizzazione, che per sua natura non può essere ovunque simultaneo e simmetrico, può determinare un'acutizzazione degli squilibri presenti. Ed è proprio questo il contesto in cui la cooperazione può rappresentare uno degli strumenti principali con i quali mitigare gli effetti di tali squilibri soprattutto grazie alle risorse umane e morali che è in grado di catalizzare.

La ricchezza di esperienze e di competenze che l'Europa ha maturato raggiunge il punto di partenza per qualsiasi riflessione su iniziative sempre più efficaci e rispondenti alle esigenze delle popolazioni che hanno bisogno di sostegno.

Solo attraverso la piena valorizzazione di tutte le esperienze e professionalità che già da anni offrono aiuto concreto a chi è in difficoltà è possibile fare degli ulteriori passi in avanti sul fronte della cooperazione.

logo raffigurante persone stilizate in colori pressi dalla mano in cerchio

Vai a: Servizi civile volontario della Provincia

(02.04.2008)